Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

FIGC, l’ex proc. Pecoraro: “Razzismo? Si tratta di educazione sportiva”

FIGC, l’ex proc. Pecoraro: “Razzismo? Si tratta di educazione sportiva”

L'Artemio Franchi si macchia di razzismo a causa di alcuni ignoranti che hanno insultato Kalidou Koulibaly

Claudia Vivenzio

Il Franchi scrive l'ennesima brutta pagina del calcio insultando Kalidou Koulibaly al termine di Fiorentina-Napoli. Un ulteriore episodio di razzismo che però l'ex procuratore federale della FIGC, Giuseppe Pecorare, riconduce ad una mancanza di educazione sportiva.

Pecoraro: "Insulti Koulibaly? C'è un problema di educazione sportiva"

 (Getty Images)

Di seguito l'intervista dell'ex capo della Procura Federale della FIGC, Giuseppe Pecoraro, ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli durante Radio Goal:

"Io non parlerei soltanto di razzismo. Premetto che ho lavorato a Firenze e ho un grande rispetto per i fiorentini. Loro in squadra hanno Duncan, hanno avuto Kouamé l'anno scorso e non è mai successo nulla. Ciò significa che l'episodio di Koulibaly è sì un episodio di razzismo ma si tratta anche di educazione sportiva. Ricordo che Maradona, seppur fosse un campione assoluto, veniva insultato e beffeggiato da tutti gli stadi italiani. E quello non era razzismo, lo si temeva".

Sul fascicolo aperto dalla FIGC

"Cosa succederà col fascicolo aperto dalla FIGC? Non mi sembra sia un atteggiamento reiterato del Franchi, forse è il primo episodio. Ad ogni modo mi sento di dire che la FIGC ha già fatto tanto contro il razzismo. Ci sono state partite sospese, provvedimenti, multe, daspo. Altri provvedimenti? La prima cosa è individuare i colpevoli, se vengono mostrate foto o video sono delle autentiche prove e di lì si può agire. Poi è fondamentale che ci sia la collaborazione della società nei riguardi degli organi giudiziari".