Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Il piccolo grande problema: Insigne firma il rinnovo?

(Getty Images)

Il Napoli consolida il primato e fa 8 su 8, ma non tutto brilla: nasce il caso Insigne

Ugo Panico

Nella festa al Maradona per la vittoria degli azzurri l'unica nota stonata è quella del capitano. Insigne sente la pressione e la vicenda rinnovo non aiuta di certo.

Rinnovo Insigne: quanto influisce in campo?

Il Napoli e la sua curiosa tendenza a rendersi la vita difficile, una caratteristica che sembra non voler mai cambiare negli anni. 8 vittorie su 8 partite disputate affermano e legittimano la vetta della classifica per gli azzurri. Momento d'oro condito da prestazioni sontuose da parte dei pilastri della squadra tranne uno, il capitano. Insigne ha disputato un buon inizio di campionato ma sono evidenti due problematiche. La prima è l'alta percentuale di errori su rigore che hanno caratterizzato in negativo queste prime partite. La seconda riguarda l'aspetto mentale, infatti il capitano ultimante si è dimostrato più frettoloso e frenetico del solito, reagendo spesso con se stesso al momento della sostituzione. Questi episodi ricordano molto il primo Insigne, quel ragazzo che non riusciva a controllare i momenti più tesi della partita, ne ha dato dimostrazione proprio ieri dopo il penalty sbagliato con la continua ricerca ossessionata di riuscire nella giocata ripetuta più e più volte.

Dunque è di massimo rilievo la figura della società ed è qui che entra in scena, o almeno dovrebbe farlo. Attualmente le scorie di Napoli-Torino sono la vicenda Lozano e quella Insigne, con la prima che sembrerebbe essere rientrata mentre sulla seconda nulla si muove. Il Napoli avrebbe la possibilità di risolvere l'unico problema attuale, scongiurando eventuali infortuni e chiudendo un occhio sul problema numerico dei terzini. Fino a gennaio, data d'inizio della Coppa d'Africa, i partenopei devono fare scorta di punti ed è meglio provarci con un'organico totalmente in forma e mentalmente concentrato. Grande chance per dimostrare il livello di maturità di tutto il Napoli seguendo l'esempio di un pubblico come non mai razionale, sostenitore e non distruttore. Ma occhio però, la pazienza non è infinita.