Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Bargiggia: “De Laurentiis lavorerà affinché Osimhen non parta per la Coppa d’Africa!”

Bargiggia: “De Laurentiis lavorerà affinché Osimhen non parta per la Coppa d’Africa!”

Paolo Bargiggia commenta la sconfitta del Napoli nel big match di ieri sera a San Siro e rivela che si farà di tutto per evitare ad Osimhen l'impegno della Coppa d'Africa

Francesco Casillo

Paolo Bargiggia, noto giornalista sportivo, è intervenuto ai microfoni di "1 Station Radio". Il presentatore di Udinese Tvha commentato la sconfitta del Napoli con l'Inter di ieri pomeriggio aggiungendo poi una chiosa sulla possibilità di evitare l'impegno in Coppa d'Africa a Victor Osimhen.

Bargiggia: "De Laurentiis cercherà di non far partire Osimhen"

 (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Di seguito le dichiarazioni del giornalista lombardo:

"Osimhen è una perdita gravissima per il Napoli perché il ragazzo fa reparto da solo. Nei prossimi giorni sarà operato. L’obiettivo di De Laurentiis è quello di non farlo convocare per la Coppa d’Africa, ma sarà difficile e, comunque, bisognerà capire prima la prognosi definitiva del ragazzo. La Nigeria, dal proprio canto, potrà richiedere di farlo visitare in patria dai propri medici. Gli azzurri si affideranno a Mertens e Petagna, ma se Dries fosse stato quello vero, ieri non avrebbe sbagliato il secondo gol".

Sulla sconfitta del Napoli

"A livello societario, la sconfitta di ieri viene presa come una semplice battuta d’arresto e non come un dramma, anche perché credono che la gara sia stata persa per mancanze interne e non superiorità dell’Inter. Poi sono state sottolineate le prestazioni scialbe di Fabian ed Anguissa, oltre ad un calo fisico di Insigne e Lozano".

Sulla Juventus 

"La Juventus ha guadagnato 5 punti su Napoli e Milan in due partite, rilanciandosi prepotentemente per un posto tra le prime quattro, ancorché dietro l’angolo c’è la sfida all’Atalanta. Sabato i bianconeri hanno dato uno schiaffo al Sarrismo, annientando una Lazio che non è stata in grado di fare un tiro in porta. Sarri, dal canto suo, ha fatto un casino per il primo rigore che, però, era solare. Ottimi Chiesa e Cuadrado che danno linfa al calcio di Allegri. Ciononostante, però, escludo la Juventus dalla vittoria dello Scudetto: i bianconeri giocano male e si affidano solo al contropiede".

Sul Milan 

"Il Milan sta già facendo i conti con una rosa poco profonda e poco competitiva nei ricambi. Appena Pioli ha provato ad invertire l’inerzia di alcune partite si trova a mettere in campo Giroud, Florenzi e Messias, e questi di certo non ti cambiano la partita. Se prendi Florenzi sai che andrai in contro a problemi fisici, Giroud può fare solo il sostituto di Ibra. Nel calcio moderno bisogna avere due squadre al fine di essere competitivi".

Sulla Roma 

"Ieri Mourinho ha tirato fuori il coniglio dal cilindro, dimostrando che, ancora una volta, il coraggio non gli manca. Ha messo in campo il diciottenne Felix Afena-Gyan. Qualcuno parla di uno scontro tra il portoghese e Zaniolo durante la settimana, se questo fosse vero sarebbe un problema per tutto il movimento calcistico italiano, anche se Nicolò non è costante nelle prestazioni. Josè, comunque, dimostra ancora oggi di essere bravissimo ad entrare nella testa dei calciatori, come fece nell’anno del triplete con Eto’o, ma di certo non insegna calcio".

tutte le notizie di