Gattuso: “Felice per il gol di Osimhen. Noi volevamo partire per Torino. Con la Juventus potevamo giocarcela”

di Maria Ferriero, @m_ferriero

Il tecnico del Napoli, Gennaro Gattuso è intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine della sfida Napoli-Atalanta. La compagine partenopea si è imposta sugli avversari con il risultato di 4-1 ed ha conquistato il momentaneo terzo posto della classifica.

CLICCA QUI PER LE PAGELLE DI NAPOLI-ATALANTA

Napoli-Atalanta, le parole di Gattuso

gattuso
(Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

“So che tipo di squadra è l’Atalanta ma noi abbiamo preparato bene la partita. Siamo stati bravi Osimhen ci aiuta molto su queste giocate. Ho visto una grande mentalità, una grande voglia e determinazione. L’Atalanta è una di quelle squadre che possono vincere il campionato. Ha giocato da grande squadra, dimostra il suo valore. 

Svolta? É presto, con questo virus non si può star tranquilli. Siamo giovani, stiamo adottando un modulo nuovo. Dobbiamo ancora migliorare ma è una squadra che ha la sua identità. Sono contento per Osimhen, per il lavoro che sta facendo e per quello che ci sta dando. Ci ha fatto cambiare il modo di stare in campo, ci concede qualche alternativa in più. 

Tattica? Il primo uomo copre sempre il primo palo ed oggi lo lasciavamo sempre libero. Oggi c’era bisogno che rientrasse l’esterno. Abbiamo assorbito bene, siamo stati molto aggressivi, uscivamo al momento giusto. 

Caso Juventus? Io ho rosicato, sono il più arrabbiato di tutti. La Juventus è un cantiere aperto ed ho la sensazione che potevo andarmela a giocare. Facevo giocare la stessa squadra di oggi tranne Bakayoko, scendeva in campo Demme. Sono arrabbiato con chi non ci ha fatti partire. Noi stavamo per partire, noi volevamo giocare. Quando ho parlato con la società siamo rimasti che dovevamo giocare la partita.

Singoli? Koulibaly ha dimostrato il suo valore, quando sta bene è impressionante. Riesce ad abbinare forza fisica e tecnica. Forse sbaglia ancora qualcosina ma è completo. Bakayoko è un giocatore forte, ha una tecnica tutta sua. Non è un grande palleggiatore ma riesce a farlo se si impegna. Osimhen è un calciatore che ci mancava e per cui ringrazio De Laurentiis e Giuntoli. Un calciatore che ti fa reparto da solo”. 

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU INSTAGRAM

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy