Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Fedele: “Zielinski, problema di personalità. Calendario dalla parte del Napoli”

Fedele: “Zielinski, problema di personalità. Calendario dalla parte del Napoli”

Il dirigente Enrico Fedele ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Marte su alcuni temi attuali in casa azzurra

Tony Sarnataro

Il dirigente Enrico Fedele ha rilasciato alcune dichiarazioni a Radio Marte su alcuni temi attuali in casa azzurra. A seguire le sue principali parole.

Le parole di Fedele

 (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

"Andare allo stadio è molto disagevole. Un caro amico mio ematologo aveva un biglietto omaggio per la partita a San Siro, mi ha parlato di un'organizzazione impeccabile: tutto il contrario di ciò che c'è a Napoli. Se non miglioriamo il servizio e i trasporti sarà sempre così. Milan con più entusiasmo? Loro solo negli ultimi 2 anni sono tornati nel giro ma prima se l'è guardata l'alta classifica. Vedo più una difficoltà economica che altro. Ieri ho visto la Salernitana diversa, con Ribery migliore in campo. Ieri ha fatto un'impresa, ora sta nel gruppo. I derby sono sempre derby e delle volte le favorite trovano difficoltà. Però è una gara in cui sicuramente la Salernitana metterà entusiasmo. Oggi dobbiamo solamente pensare a questo Napoli. Massa contro la Roma? L'ho visto nervoso, non credo che meriti la sufficienza. Il problema è che c'è un cambio generazionale tra gli arbitri di una volta e quelli giovani. Il Torino non si è impegnato contro il Milan così come contro il Napoli? Ma smettiamola. Quando dicono che ci sono i tifosi piagnoni non sbagliano. Zielinski? Lui ha un problema di personalità, di continuità. Ha numeri da grande giocatore ma sembra come le luminarie al Vomero che sono spente e si accendono tra un mese e mezzo. Con l'Hamsik di 10 anni fa sarebbe Scudetto? Parliamo di cose concrete. Nelle prossime 9 partite anche se il Napoli dovesse perdere dei punti avrebbe con il Milan lo scontro diretto alla pari se non con un punto in più. Noi dobbiamo pensare a questo. Il Napoli ora ha 3 partite abbordabili mentre il Milan ha 3 gare difficili. Il Napoli può perdere contro l'Inter e magari pareggiare con Atalanta e Lazio. Lasciamo perdere il discorso Scudetto, se l'obiettivo è particolare dobbiamo andare a step. Il tesoretto ci può permettere anche una battuta a vuoto".

tutte le notizie di