CdM – De Laurentiis, ordine alla squadra: “Che restino tutti a Napoli”. Il presidente vuole evitare la quarantena

CdM – De Laurentiis, ordine alla squadra: “Che restino tutti a Napoli”. Il presidente vuole evitare la quarantena

Il Corriere del Mezzogiorno riporta l’imperativo categorico di Aurelio De Laurentiis ai propri calciatori di restare a Napoli

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio
Aurelio De Laurentiis (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

Continua l’emergenza coronavirus in Italia e nel mondo. L’edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno riporta un imperativo categorico del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ai propri calciatori: “Che restino tutti a casa”. A nessuno sarà concesso il permesso di raggiungere i loro paese di origine. Il numero uno azzurro non allenta i controlli e soprattutto le raccomandazioni. E si fa sentire, direttamente o attraverso lo staff tecnico o sanitario.

L’ordine di De Laurentiis ai calciatori azzurri

Anche la spesa al supermercato va fatta negli orari giusti e con le protezioni adeguate. Il club ha fornito guanti e mascherine, quotidianamente si informa sulle condizioni di salute di ognuno. La sosta forzata non è un momento di vacanza, il campionato potrebbe anche riprendere se l’emergenza sanitaria rientrasse e per il presidente del Napoli sarebbe una forzatura ulteriore avere poi giocatori da sottoporre a periodi di quarantena. Tutti a casa, dunque, i calciatori sono seguiti a distanza: sessioni di allenamento, alimentazione controllata e svago in famiglia. De Laurentiis ha ribadito la posizione rispetto al campionato, pur facendo un passo indietro rispetto alla possibilità di riprendere gli allenamenti. La salute intesa come priorità in senso assoluto, ma anche il pensiero rivolto verso un futuro che tutti sperano sia migliore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy