Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Coppa d’Africa, la Nigeria può utilizzare Osimhen dalle semifinali: la situazione

Foto SSCN

C'è da attendere qualche settimana prima di valutare l’inserimento di Osimhen in Coppa d’Africa. Per utilizzarlo a partire dalle semifinali

Domenico D'Ausilio

La voglia di Victor Osimhen di essere in campo nella Coppa d’Africa con la Nigeria dovrà passare dalla visita di controllo prevista per venerdì 31 dicembre a Napoli. Questione di sicurezza verso il pieno recupero dell’attaccante azzurro. Ma anche di stretta osservanza del protocollo Fifa che richiede una visita di accertamento. Passando dal riscontro di una tac occorre l’ok da parte del chirurgo, il professor Giampaolo Tartaro, che il 23 novembre ha operato Osimhen al viso per le fratture multiple riportate nella trasferta contro l’Inter di due giorni prima. In quell’occasione verrà esaminato anche il decorso della cicatrizzazione della ferita. Dopo l’intervento chirurgico svolto a Napoli presso la clinica Ruesch è stata indicata una prognosi di 90 giorni.

Coppa d'Africa, la Nigeria può utilizzare Osimhen dalle semifinali

 Foto SSCN

Intanto, Osimhen è tornato a Lagos per passare il Natale in famiglia. Mercoledì è fissato il raduno della Nigeria. A questo punto l’attaccante potrebbe pure rispondere sia pure solo formalmente alla convocazione del CT Eguavoen, ma sarebbe un passo affrettato oltre che per molti aspetti inopportuno. Ad ogni modo, due giorni dopo è atteso a Napoli per avere una risposta sulle sue condizioni tra il responso del chirurgo che lo ha operato e gli esiti dei relativi esami strumentali. Nell’ultima settimana è lievitato l’entusiasmo dell’attaccante, visti anche i risultati confortanti scaturiti alla ripresa degli allenamenti sostenuti con una maschera protettiva. La Coppa d’Africa è un appuntamento fissato da tempo nella sua agenda. Solo che a poco più di un mese dall’intervento è difficile ipotizzare che Osimhen possa esser nelle condizioni per affrontare una partita con i rischi che ne conseguono, soprattutto dinanzi a una situazione non ancora normalizzata come la sua. È chiaro che dopo la visita dal professor Tartaro anche la Nigeria potrà avere un quadro più completo delle condizioni del giocatore. Considerando anche la possibilità di attendere qualche settimana prima di valutare l’inserimento di Osimhen in Coppa d’Africa. Per utilizzarlo così a partire dalle eventuali semifinali. Ma anche il Napoli è ovviamente in attesa. Per riavere magari prima dei 90 giorni fissati dalla diagnosi il bomber con cui era riuscito a salire in vetta alla classifica. Lo riporta l'edizione online di Gazzetta dello Sport.