Gattuso: “Oggi bene su Lukaku e Lautaro. Elmas può fare quel ruolo, Mertens tanta roba. Futuro? Ora siamo al 100%”

Gattuso: “Oggi bene su Lukaku e Lautaro. Elmas può fare quel ruolo, Mertens tanta roba. Futuro? Ora siamo al 100%”

di Sabrina Uccello
Napoli conferenza Gattuso Brescia

Rino Gattuso è intervenuto in conferenza stampa al termine di Inter-Napoli: “Spesso in questi due mesi mi sono chiesto quale sia il vero Napoli. So cosa ci manca, dobbiamo imparare a giocare sulle due fasi. Se soffri, poi non devi perdere identità. Siamo migliorati nel palleggio e con la Juventus ho avuto sempre la sensazione del pericolo. Le mie squadre sono compatte e siamo perdendo tempo per capire cosa vogliamo fare. Oggi siamo stati bravi, abbiamo sempre chiuso su Lautaro e Lukaku. Quando staremo meglio, alzeremo la fase di non possesso. Ora non possiamo regalare uomini agli avversari”.

La scelta di Elmas

“Quando in riscaldamento con la Juventus Insigne ha avuto problemi, Elmas si è riscaldato perché può fare quel ruolo. Può lavorare ancora meglio, ma ripiega bene”.

Gattuso sulla mentalità

“Non è una questione di testa. Se lo fosse, dopo tre giorni non si farebbe una gara di sacrificio. La squadra deve interpretare quello che fa in settimana. Dobbiamo restare concentrati per stare corti. Con il Lecce c’era solo la prima palla. Quando cominci a giocare con le distanze, allora vengono fuori le nostre difficoltà. Questa squadra avrà fatto 3-400 punti in 5 anni. Ha rischiato di vincere un paio di scudetti, ma guardiamo a oggi. Diamo il 100% e poi vedremo quale sarà il nostro futuro”.

Gattuso su Mertens

“Tanta, tanta roba. La sua prestazione si commenta da sola, ci ha fatto uscire da situazioni complicate. Grande partita”.

Il ritmo del Napoli

“Abbiamo battuto Lazio, Juventus e Inter ma abbiamo perso con Parma, Lecce e Fiorentina. Se avessimo battuto il Lecce, avremmo potuto pensare alla Champions League. Dobbiamo fare qualche allenamento in meno ma avere più umiltà”.

Il gruppo

“Voglio una squadra puntale, che sbaglia ogni tanto invece sbagliamo molto. A volte solo perplesso anche io, guardando le nostre gare. Ai miei ragazzi non regalo nulla e non si ribellano a ciò che chiedo. Non mi danno motivo di alzare il volume, ho sempre sensazioni buone però ci sbatto i denti per quanto accade. La priorità è ciò che si fa durante la settimana.”

CLICCA QUI PER LE PAGELLE DI INTER-NAPOLI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy