Chiariello: “Per ripartire serve anche un piano B. Attenzione a sottovalutare la cessione di Callejon”

Chiariello: “Per ripartire serve anche un piano B. Attenzione a sottovalutare la cessione di Callejon”

di Mattia Fele
Chiariello

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’ è intervenuto Umberto Chiariello, giornalista, con il suo EditoNuovo. Il noto giornalista campano si è soffermato sull’indecisione degli organi calcistici italiani, che non hanno pensato a come poter risolvere la situazione della ripresa del campionato. La grossa critica che Chiariello muove loro riguarda soprattutto l’assenza totale di un piano b, nel caso in cui il piano A non dovesse funzionare, ovvero la ripresa subordinata a rigidi protocolli. Inoltre Chiariello si è soffermato sulla partenza di José Callejon, giocatore di cui sarebbe meglio non sottovalutare l’assenza.

 

LEGGI ANCHE – > Alvino: “Play-off e Play-out soluzione migliore. Da Spadafora parole di apertura, ora bisogna valutare” 

Le parole di Chiariello

Mertens Insigne, le parole di Chiariello

Malagò alla Gazzetta ha detto una cosa che sembrerebbe un nuovo attacco al calcio. Non ha torto, fa un esempio nautico: se voglio andare da Napoli alla Corsica in barca ci vado, ma se il tempo si guasta devo avere un piano b. La UEFA lo sta facendo, ha spostato la data dal 25 maggio al 17 giugno per chi non si è ancora organizzato. Ha un piano b anche per le coppe europee, è pronta a fare i quarti di finale in un turno unico e fare una final 4 con semifinali secche e finale unica. Il piano b c’è, qual è il piano b di Gravina? Ha tenuto duro, non ha creato astio con il Ministro, ha saputo tenere gli spifferi sotto controllo e sta cercando di portare il campionato verso la fine. Lui ha un piano b, ostacolato da tutti: i playoff. E’ ora che tutti uniti si diano un piano b anche con i diritti televisivi, la rigidità non serve a nessuno. Bisogna essere duttili e flessibili, chiudere i campionati con piano a, b e c.

E’ evidente che De Laurentiis stia cercando di blindare Dries e Zielinski. Ci sono altri che non vuole mettere sul mercato, ma è da capire la strategia che si vuole utilizzare. Si parla di due esterni, ma voglio capire: chi sostituirà Callejon? Si sta sottovalutando l’importanza di questo calciatore. Dalle mie notizie c’è l’1% di possibilità che resti, ma dov’è l’equilibratore tattico nuovo? Come pensa il Napoli di riorganizzarsi a quella fascia?”.

 

SEGUICI ANCHE SU TWITTER 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy