Boniek: “Certo che Milik sarebbe da Juventus, uno dei più forti in Serie A”

Boniek: “Certo che Milik sarebbe da Juventus, uno dei più forti in Serie A”

di Luca D'Isanto, @Luca_disanto1

Zibì Boniek, ex calciatore di Juventus e Roma ed attuale presidente della Federcalcio polacca, ha espresso alcune considerazioni sull’interesse bianconero per Arek Milik. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it.

Boniek garantisce: “Milik è uno da Juventus”

NAPLES, ITALY – DECEMBER 08: Kalidou Koulibaly and Arkadiusz Milik of SSC Napoli celebrate the 3-0 goal scored by Arkadiusz Milik during the Serie A match between SSC Napoli and Frosinone Calcio at Stadio San Paolo on December 8, 2018 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

“Le mosse della Juventus non le conosco, di sicuro parliamo di uno dei migliori attaccanti del campionato italiano. E’ un ottimo giocatore: come livello certo che sarebbe da Juventus. Oltretutto, da un punto di vista tecnico, Cristiano Ronaldo occupa spazi diversi. Cristiano Ronaldo è uno a cui piace svariare, ama partire da sinistra per arrivare in area in diagonale. Adesso, però, Milik è del Napoli, dove c’è anche Zielinski, bravissimo pure lui”.

 

Boniek contro la regola dei 5 cambi

La FIFA ha approvato la modifica temporanea della regola sulle sostituzioni, portandole a 5 per gara. Il presidente Boniek ai microfoni di tuttomercatoweb si è detto più che contrario alla decisione, il Polonia non si andrà oltre i consueti 3 cambi. Ecco quanto dichiarato: “Noi non la adotteremo nel campionato polacco. Così non è calcio. E’ una decisione senza alcun fondamento, adottata solo per populismo da chi evidentemente non sa come funziona una partita di calcio, e solo per compiacere le pressioni esterne.

E’ assurdo dire che sia giustificata dai ritmi forsennati. Quali ritmi forsennati? Noi stessi con la Polonia ai Mondiali ’82 giocammo 7 partite in un mese nell’estate spagnola, tante furono sotto il sole, si scendeva in campo ogni tre giorni e c’erano solo due cambi. E stiamo parlando di trenta anni fa, senza tutti i vari progressi contemporanei in termini di preparazione atletica!”.

 

CLICCA QUI PER FOTO E VIDEO ESCLUSIVI!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy