Bigon: “Secondo scudetto del Napoli momento storico, non dimenticherò il viaggio in bus da Soccavo al San Paolo”

Bigon: “Secondo scudetto del Napoli momento storico, non dimenticherò il viaggio in bus da Soccavo al San Paolo”

Albertino Bigon, ex allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni durante 30 anni di storia condotto da Gennaro Montuori

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio
Albertino Bigon e la rosa del secondo scudetto del Napoli

Albertino Bigon, ex allenatore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni durante 30 anni di storia condotto da Gennaro Montuori. Il tecnico sedeva sulla panchina azzurra nella stagione 1989/1990, culminata con il secondo scudetto della storia del club partenopeo, e ha raccontato quegli splendidi momenti.

Bigon sul secondo scudetto del Napoli

“Ancora adesso, dopo 30 anni, mi vengono i brividi nel ricordare lo scudetto vinto a Napoli. Voglio ringraziare i dirigenti che hanno avuto il coraggio di affidare uno squadrone come il Napoli ad un quasi esordiente come me. Sono noti i dirigenti, come lo sono i protagonisti di quello scudetto. Sono orgoglioso di aver fatto parte di quello spicchio di storia azzurra. Grazie a Napoli città, club e tifoseria. E’ stato un momento storico ed esaltante, dopo i due trofei vinti da Bianchi. La fotografia che ho stampato in testa è un’esperienza di chi ha viaggiato in pullman da Soccavo allo stadio: in strada c’era la vita, il colore azzurro e la grandezza e bellezza di Napoli”.

Le parole del tecnico in occasione del trentennale dello scudetto del 1990

Bigon aveva parlato anche del suo rapporto con Diego Armando Maradona ai microfoni de Il Mattino, in occasione del trentennale dello scudetto del 1990 avvenuto tre giorni fa: “Mi considerava il suo fratello maggiore. Così diceva. Con lui ho avuto un ottimo rapporto. Abbiamo contatti anche adesso. Ma avevo un gruppo meraviglioso di giocatori straordinari, non c’era soltanto Diego”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy