Gattuso in conferenza: “La parola scudetto non ci appartiene ora, sapevamo non sarebbe stata una passeggiata”

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio
Gattuso Barcellona Napoli conferenza

Rino Gattuso, tecnico del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa. L’allenatore azzurro ha commentato la vittoria dei suoi uomini contro il Benevento in campionato.

CLICCA QUI PER LE PAROLE DI GATTUSO A DAZN

Gattuso in conferenza

Gennaro Gattuso (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

“E’ stata la vittoria della squadra, sapevamo che non sarebbe stata una passeggiata, un derby non lo è. La settimana scorsa il Benevento ha preso 5 gol bugiardi con la Roma. Nel primo tempo palleggio sterile, pochi scivolamenti e gli finivamo addosso. Nella ripresa partita diversa, ma il merito è di tutta la squadra. La parola scudetto non ci appartiene in questo momento, conta ciò che ha fatto il Napoli in questi anni: tornare in Champions League, dopo quattro partite non si può dire che il Napoli è da scudetto. Abbiamo una rosa importante, ma pensiamo a fare quanti più punti possibile e poi vedremo dove arriveremo. Quando abbiamo fatto pressione in avanti, loro giocavano in verticale ma noi li tenevamo negli ultimi trenta metri. Abbiamo vinto quando non abbiamo dato punti di riferimento costantemente, siamo stati bravi su questo appunto. Sulla costruzione di gioco tante volte ho chiesto ai miei centrocampista di non abbassarsi, cercando di uscire dalla loro pressione. Nel secondo tempo abbiamo fatto meglio, ci è mancato qualcosa nel primo tempo”.

Sugli incidenti dell’altra sera

“Cose che non si fanno, in questo momento parlo anche da imprenditore che ha ristoranti e 40 dipendenti. È difficile riuscire a fare le cose come si vuole, attraversiamo un momento particolare e non bisogna dimenticare che c’è gente che fa fatica ad arrivare a fine mese. Chi ci governa deve capire che milioni di persone non se la passano bene e hanno bisogno del piatto di pasta a tavola”.

Su Montipò in area nel finale

“Non posso dire cosa ho pensato, sono passati un paio d’anni: sembra sia passato un sacco di tempo dall’episodio di Brignoli col Milan, forse era lo stesso minuto”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy