Benevento, il Ds Foggia: “Gattuso un gladiatore, per il Napoli la scelta giusta. Rapporti ottimi col club”

Benevento, il Ds Foggia: “Gattuso un gladiatore, per il Napoli la scelta giusta. Rapporti ottimi col club”

di Sabrina Uccello

A Radio Marte nel corso di “Si Gonfia la Rete” è intervenuto Pasquale Foggia, direttore sportivo del Benevento: “E’ bello vedere le squadre campane emergere e sarebbe un sogno arrivare fino in fondo con un’altra squadra campana, dobbiamo tifare per il Sud. L’obiettivo è tornare in serie A, a questo punto del campionato e con questa classifica dobbiamo provarci, ma dobbiamo fare anche molta attenzione perché il campionato ci riserverà ancora tante insidie.

Pippo Inzaghi? Parecchi erano scettici vista la parentesi negativa del tecnico a Bologna, ma lo erano forse perché non conoscevano la persona e l’allenatore. Nel percorso di ognuno di noi c’è qualche toppa. Poi però è importante rialzarsi e dimostrare il proprio valore e Inzaghi a Benevento si sta prendendo grandi soddisfazioni”.

Foggia su Gattuso

“Gattuso lo conosco e credo che il Napoli nella sostituzione con Ancelotti abbia fatto un grande colpo perché Rino oltre a trasferire alla squadra la fame del grande gladiatore, trasferisce il suo sapere tecnico e tattico. La Juve e l’Inter sono destinate a lottare per lo scudetto, la Lazio invece si è infilata in questa lotta, mentalmente è più libera, e questo può aiutarla. Non ritengo sia una sorpresa perché so come lavora la società e come opera Tare. Oggi la Lazio raccoglie solo i frutti di ciò che ha seminato. Il Napoli invece deve guardare di partita in partita perché parlare di Champions dopo 3 vittorie può far solo male all’ambiente creando aspettative. Detto questo, è ovvio che il Napoli ha nelle sue corde la possibilità di fare un filotto di vittorie”.

Insigne tra Napoli e Benevento

“Roberto Insigne è molto più maturo. Si è reso conto che per arrivare ad obiettivi importanti doveva fare di più. E’ con noi da un anno e mezzo e lo abbiamo riscattato perché abbiamo visto in lui miglioramenti dal punto di vista tattico e umano. I rapporti tra Napoli e Benevento sono ottimi anche perché parliamo di squadre campane. Non pensiamo al mercato della serie A, speriamo però di raggiungere presto l’obiettivo della serie A. Poi, se anticiperemo i tempi, inizieremo a lavorare per il futuro, anche se monitoriamo tutto il mercato a 360 gradi e se arriveremo nella massima serie, non ci faremo trovare impreparati. Sono contento per Maggio perché l’anno scorso non ha potuto dimostrare il suo valore. Ne soffriva, ma quest’anno si sta riprendendo il tempo perso e si sta divertendo perché lui vive il calcio con passione, gusto e divertimento ed è questo il suo segreto”.

Futuro al Napoli

Ho troppo rispetto per il mio lavoro e per chi opera nel mio settore nel club azzurro, ma è ovvio che Napoli sarebbe un traguardo per tanti. Il Benevento è una realtà importante, con un presidente di altri tempi che ha voglia di crescere ed ambisce a traguardi importanti per cui io e Pippo siamo orgogliosi di farne parte. Kragl? Domani si sottoporrà ad una risonanza, speriamo non sia nulla di grave.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy