Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Bargiggia: “Spalletti non è esente da colpe. Elmas e Ounas inutili in quei ruoli”

Bargiggia: “Spalletti non è esente da colpe. Elmas e Ounas inutili in quei ruoli”

Il giornalista Paolo Bargiggia ha rilasciato quest'oggi alcune dichiarazioni a 1 Station Radio su alcuni temi attuali in casa azzurra

Tony Sarnataro

Il giornalista Paolo Bargiggia ha rilasciato quest'oggi alcune dichiarazioni a 1 Station Radio su alcuni temi attuali in casa azzurra. A seguire le sue principali parole.

Le parole di Bargiggia

 Luciano Spalletti (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

“Il macrotema di giornata è il terremoto in testa alla classifica che rende il campionato interessante. I risultati incerti di questa Serie A sono dovuti anche a qualche errore di allenatori quotati, come Pioli e Spalletti, per non parlare di Allegri, un vero e proprio flop: sesta in campionato a 12 punti dalla prima. I bianconeri, nonostante hanno una rosa superiore a Milan ed Atalanta, sono talmente aridi nel gioco che non sono riusciti a segnare più di un gol al Venezia, squadra che ha subito 10 gol nelle ultime 3 partite. I numeri sono impietosi in attacco: 23 gol in 17 giornate, solo sette squadre hanno fatto peggio. Tutti parlano del centrocampo a disposizione di Allegri, ma l’attacco non fa tanto meglio. Ad uno come Dybala, che salta la metà delle partite, non rinnoverei il contratto, ancorché chiede 10 milioni di euro netti all’anno per cinque stagioni, ovvero operazione da 100 milioni lordi. Non ha un ruolo ben definito, non è un bomber ed è di cristallo. Se dovessero perderlo non sarebbe né il primo né l’ultimo, il Milan ha fronteggiato l’addio di Donnarumma, figuriamoci l’argentino. Il rinnovo della Joya impedirebbe l’arrivo di Vlahovic, ma con questa dirigenza non mi sorprenderei. Il delirio di onnipotenza dei massimi esponenti della società torinese, che negli ultimi tre anni ha mandato via Allegri, Sarri e Pirlo, salvo poi richiamare il tecnico toscano assolutamente inadeguato, si è visto anche nella questione della Superlega. Il Milan ad Udine poteva lasciarci tre punti, contro l’esordiente Cioffi. Non è il primo calo dei rossoneri, sempre per lo stesso errore: partire senza Kessie e Tonali era già successo contro il Sassuolo, dove poi persero. Oggi Pioli ha la coperta corta, ma ha anche perso un po’ la bussola, lo vedo confuso".

Sul Napoli

 Adam Ounas (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Bargiggia continua: "Spalletti, contro l’Empoli, non è esente da colpe: giocare con un centrocampo a due, adattando Elmas avanti alla difesa, lo ha reso inutile. Stesso discorso per Ounas sotto punta. Se avesse schierato i suoi col 4-3-3 sarebbero stati più compatti ed ogni calciatore avrebbe giocato nel proprio ruolo. Non si può giustificare il fatto di aver racimolato 5 punti nelle ultime 6 giornate, vincendo solo contro la Lazio. Infine, quando ci sono tutti questi infortuni muscolari, nessuno è esente da colpe. Occhio che domenica prossima c’è lo scontro diretto col Milan: gli azzurri potrebbero rilanciarsi, oppure, in caso di sconfitta, dovranno iniziare a guardarsi alle spalle, perché l’Atalanta corre veloce. La rosa a disposizione di Spalletti, senza sei titolari, è da sesto o settimo posto. Note di merito per la Fiorentina quinta e per l’Empoli settimo. Insieme alla Juve, invece, le grosse delusioni di questo campionato sono Roma e Lazio. Lo stucchevole Sarri si è fatto un autogol incredibile tornando a parlare dello Scudetto vinto con i bianconeri: la cosa ha dato fastidio alla piazza e, sinceramente, se fossi Lotito ci penserei bene prima di prolungargli il contratto. Il calcio è incredibile: l’ultima volta che il Barcellona era finito in Europa League, all’epoca Coppa Uefa, era la stagione prima dell’esordio di Messi. Ora, alla prima senza la Pulce, sono finiti di nuovo nell’Europa meno nobile”.