De Laurentiis dà poteri a Re Carlo: Ancelotti gestirà la crisi

De Laurentiis dà poteri a Re Carlo: Ancelotti gestirà la crisi

di Alessandro Silvano Davidde, @ASDavidde
Ancelotti, le parole di Fedele

Il Napoli è una polveriera e De Laurentiis ha fatto al sua mossa con Re Carlo. Dopo l’ammutinamento tutto a Carletto: la società ha dato più poteri al mister che ora dovrà gestire la crisi azzurra. Il Mattino ha provato ad analizzare le forze del coach.

Carlo incoronato Re dal patron. Ora tocca a lui

 

L’abbraccio di Insigne a Carlo Ancelotti appena due settimane fa. Il capitano del Napoli – per molti – risulterebbe a capo dell’ammutinamento

Tutto passa nelle mani di Ancelotti che mai come in questo momento dovrà dimostrare di essere davvero Re Carlo. Non si diventa leader calmo per caso e adesso è il momento di tirare fuori gli attributi. Durante una lezione dell’anno scorso all’università Vanvitelli sulla gestione del gruppo (che a detta di tutti rappresenta il pezzo forte del repertorio di Ancelotti), l’allenatore del Napoli non fece giri di parole: «Bisogna avere credibilità quando si parla: il momento difficile a Napoli non è ancora arrivato, ma arriverà. Ogni qual volta succede in generale i presidenti mi chiamano e mi dicono devi usare la frusta. Gli ho sempre risposto che hanno sbagliato indirizzo: non è nelle mie corde avere un atteggiamento autoritario. Se uso la frusta non sono credibile».

NAPLES, ITALY – NOVEMBER 07: Carlo Ancelotti of Napoli during an SSC Napoli training session on November 7, 2019 in Naples, Italy. (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

Poi ha aggiunto: «Ho sempre detto ai miei calciatori: Non voglio esecutori di ordini, quelli sono soldati. Ma noi dobbiamo giocare a calcio, non fare la guerra». E ora? Il contratto di Ancelotti con il Napoli scade nel 2021, ma questa può essere la stagione più importante. A maggio con De Laurentiis si inizieranno a tirare le somme e solo allora si potrà fare chiarezza su quello che sarà il futuro dell’allenatore che nonostante qualche indiscrezione senza fondamento filtrata ieri resta ancora saldamente alla guida del Napoli. Intanto ha indossato la tuta dei Ghostbusters: la caccia ai fantasmi è appena iniziata.

 

I 59 anni di Diego

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy