VAR e fuorigioco, Marelli: “Nessun comunicato IFAB, è una bufala”

VAR e fuorigioco, Marelli: “Nessun comunicato IFAB, è una bufala”

di Luca D'Isanto, @Luca_disanto1
Fuorigioco, le ultime

Luca Marelli, ex arbitro, è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo per fare chiarezza sulla presunta rivoluzione VAR-fuorigioco. Secondo le ultime notizie, infatti, la tecnologia non potrebbe più intervenire in caso di errore “millimetrico” del guardalinee. Il gol sarebbe così convalidato, ma l’ex direttore di gara smentisce. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it:

Marelli fa chiarezza sulla questione VAR-fuorigioco

“Una volta che scrivo di una giornata, poi archivio. Rivoluzione fuorigioco? Il 31 Dicembre qualcuno dopo il boxing day ha chiamato il segretario generale dell’IFAB, e gli ha chiesto cosa pensasse della questione relativa al fuorigioco e ha risposto in maniera generica. Ieri Repubblica ha pubblicato un articolo titolandolo con un cambio di fuorigioco ipotizzando che c’è un cambiamento. Andando a cercare la fonte originaria, ho trovato quella in inglese che dice che al congresso di febbraio verrà indirizzata alle varie Federazioni una direttiva che riguarda il VAR e l’applicazione del protocollo. Il giornalismo italiano in generale è in coma profondo, non c’è più una notizia, ma c’è qualcosa che si legge e sta al singolo capire cos’è successo realmente. Se dovessimo andar dietro a ciò che viene detto quotidianamente, si impazzirebbe. Il regolamento è molto chiaro a tal proposito. Questione luce? Per individuare la luce tra i giocatori, ci dovrebbe essere una telecamera perfettamente allineata con i giocatori, quindi la polemica si sposterebbe altrettanto”.

Chiffi Sassuolo-Napoli
REGGIO NELL’EMILIA, ITALY – DECEMBER 22:Referee Daniele Chiffi looks on during the Serie A match between US Sassuolo and SSC Napoli at Mapei Stadium – Citta del Tricolore on December 22, 2019 in Reggio nell’Emilia, Italy (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Mauro Bergonzi, altro ex arbitro di livello, oggi ha affermato: “La confusione sul fuorigioco nasce due mesi fa quando. Ceferin, presidente della Uefa, disse che la posizione irregolare del calciare, se di pochi centimetri, doveva essere lasciata correre. Aveva rilasciato anche altre dichiarazioni che crearono imbarazzo. Non so quale sia la verità e dove andremo a finire, l’unica cosa certa era il fuorigioco col Var, una cosa che funzionava benissimo e che aveva annullato ogni fonte di polemica. Speriamo non arrivino decisioni cervellotiche”. Clicca qui per l’intervista completa a Radio Kiss Kiss.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy