AIAC, Ulivieri: “Si vuol terminare regolarmente la Serie A, ma niente quarantena di squadra”

AIAC, Ulivieri: “Si vuol terminare regolarmente la Serie A, ma niente quarantena di squadra”

di Mattia Di Gennaro
Ulivieri

Renzo Ulivieri, presidente dell’Associazione Allenatori, ha parlato ai microfoni di Radio Cusano Tv Italia della possibile ripartenza della Serie A. Di seguito le sue dichiarazioni.

Serie A, Ulivieri: “Terminiamo regolarmente la stagione”

Ulivieri
Ulivieri (Photo by Marco Rosi/Getty Images)

Sulla ripresa: “La volontà è quella di terminare la stagione regolarmente, ove non fosse possibile l’intendimento e’ avere una graduatoria, quindi scudetto, qualificazioni alle coppe, retrocessioni e promozioni, tenendo conto della prestazione sportiva. Se non succede nulla di eccezionale si dovrebbe ripartire”.

Sulla quarantena di squadra: “E’ l’unica scelta possibile se si vuole ripartire. Ognuno di noi: allenatori, calciatori, arbitri, ha il dovere di cercare di preservare la nostra e salute degli altri. Ognuno si deve fare carico della propria responsabilità”.

Sulle serie minori: “Se ripartisse la Serie A potrebbero ripartire anche B e C. E’ chiaro che più si va in categorie più basse più i problemi possono aumentare”.

Sulla riforma dei campionati: “Non la si può fare quest’anno. In un anno di grande difficoltà come sarà anche il prossimo bisognerà tirare tutti un po’ la cinghia”. 

LEGGI ANCHE—> Coni, Malagò: “Si può ripartire anche prima del 14 giugno”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy