Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

serie a

Scanzi: “Caso di Greta? Ho immaginato si trattasse di uno che si esalta con Salvini”

Scanzi: “Caso di Greta? Ho immaginato si trattasse di uno che si esalta con Salvini”

Le parole del giornalista

Giovanni Montuori

A Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, è intervenuto Andrea Scanzi, scrittore e giornalista, che ha parlato del caso della giornalista molestata Greta Beccaglia.

Scanzi sul caso della giornalista molestata Greta Beccaglia

Le parole di Scanzi:

"Quello che è successo a Greta Beccaglia? Ho immaginato che si trattasse del classico personaggio che si esalta leggendo i post di Salvini e Meloni. Il che non significa che tutti quelli di destra sono molestatori, anzi. Francamente, non me lo immagino come un grande intellettuale, che non si esalta come uno che legge Pertini e Berlinguer Ma me lo immagino come uno che faccia battutaccie sui neri e sugli omosessuali. Vedendo il suo profilo, ho avuto ragione: fermo restando che magari in privato sarà anche simpatico.

Dicono che sia distrutto, sta ricevendo tantissime insulti ma questi atteggiamenti belluini, questa idea della donna come oggetto, è un problema di educazione. Un po' per gufare un po' perché ho paura e credo che la favorita sia l'Inter. Il Napoli mi sta da sempre simpatico, adoro Spalletti: mi diverte anche quando dice cose non condivisibili. Ha delle scienze importanti di vincere lo scudetto. Ibra? Bellissima la sua intervista con il Corriere. Ci mancherà da morire, e divisivo, sborone e megalomane. Ma suscita emozione, è uno che il re assoluto al Milan, mi piacciono questi giocatori che possono inciampare. Maradona tra 50 anni lo studieranno, Non c'è bisogno del giocatore anonimo, Se scrivi su un libro o scriverei su Ibra è su maradonna non su Chiellini, con tutto il rispetto per Chiellini".