Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

serie a

Salvione: “Rinnovi Napoli? Dipende da come finirà la stagione. Su Mourinho…”

 (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Le parole di Pasquale Salvione

Sara Ghezzi

Nel corso della trasmissione '1 Football Club' in onda su 1 Station Radio è intervenuto Pasquale Salvione. Il giornalista de Il Corriere dello Sport ha parlato del Napoli che sta vivendo un ottimo inizio di stagione, ma ha alcune situazioni contrattuali non definite. Inoltre ha commentato anche la situazione di Mourinho e l'errore di Jorginho.

"Rinnovi Napoli? Dipende da come finirà la stagione. Su Mourinho...", le parole di Salvione

 (Getty Images)

Di seguito le sue parole a 1 Station Radio:

"Mourinho? È un allenatore che si ama o si odia. È in grado di esaltare i suoi calciatori, ma sa anche come metterli in difficoltà. Non lo scopriamo certamente oggi, è un professionista di altissimo profilo e dall’alto della sua grande professionalità può permettersi certe scelte e certi atteggiamenti. Gli epurati post-Bodo sono tornati disponibili, ma bisogna che li recuperi.

Su Pogba

"Pogba? È stata una delle più grandi plusvalenze della storia della Juventus, per cui non credo che possa ritornare a Torino, a meno che non sia un parametro zero. Le squadre più accreditate ad accaparrarselo sono Real Madrid e Paris Saint Germain".

Su Jorginho

"Jorginho? I rigori sono un terno al lotto, e li sbaglia solo chi li tira. Quando è decisivo, sono pochi quelli che se la sentono, questo me lo hanno confessato tanti calciatori. Ieri sera c’era una pressione su Frello davvero incredibile ed è andata com’è andata, purtroppo. Oltre a quelli sbagliati, dobbiamo ricordare anche quelli che ha segnato e che, tipo, ci hanno portato alla finale di Euro2020".

Sulla situazione rinnovi in casa Napoli

"Fabian Ruiz? Il Napoli, in estate, avrebbe preso in considerazione delle offerte ritenute congrue, poi il discorso rinnovo è stato accantonato. L’avvio di stagione ad altissimi livelli potrebbe cambiare le carte in tavola. Sono convinto, però, che se gli azzurri dovessero concludere positivamente la stagione, ovvero qualificarsi per la prossima edizione della Champions League, diverse situazioni relative ai rinnovi si risolveranno positivamente, e mi riferisco anche ad Insigne".