Ounas vittima di insulti razzisti, il Torino si schiera dalla sua parte: “Non c’è posto per il razzismo, Adam siamo al tuo fianco”

di Sara Ghezzi

Gli stadi sono vuoti ma il razzismo continua a fare eco. Ieri Adam Ounas attaccante di proprietà del Napoli in prestito al Crotone è stato protagonista di un’ottima prestazione siglando un gol da cineteca. Ma sui social il giocatore franco-algerino è stato vittima di gravissimi insulti razzisti in forma privato. Il ragazzo ha pubblicato queste parole ricche di odio inaccettabile con una frase, che sembra un urlo di rabbia: “Ma è giusto questo?” L’odio non può mai essere giusto e in un paese civile il razzismo che troppo spesso è stato protagonista negli stadi deve esser punito.

Il Torino si schiera dalla parte di Ounas

Ounas in queste ora ha incassato la solidarietà del mondo del calcio, prima il Crotone ha pubblicato un comunicato molto duro in difesa del suo numero 7, poi il Torino ha voluto mostrare la propria vicinanza al ragazzo. La società granata sul proprio profilo Twitter ha scritto una frase semplice ma significativa.  Di seguito il post dei granata:

Non c’è posto per il razzismo Adam, siamo al tuo fianco.

Il razzismo come ogni altra discriminazione non deve mai aver posto, sui social, in uno stadio, in classe, su un autobus. Perché oggi siamo tutti Ounas!

QUI PER SEGUIRCI SU FACEBOOK

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy