Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

serie a

Lazio, Milinkovic-Savic espulso per offese all’arbitro: Sarri svela la frase shock

NAPLES, ITALY - APRIL 22: Sergej Milinkovic-Savic of SS Lazio during the Serie A match between SSC Napoli  and SS Lazio at Stadio Diego Armando Maradona on April 22, 2021 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Durante Sampdoria-Lazio di ieri pomeriggio, Sergej Milinkovic-Savic è stato espulso dopo un diverbio con l'arbitro: ecco perché

Tony Sarnataro

Durante Sampdoria-Laziodi ieri pomeriggio, Sergej Milinkovic-Savic, centrocampista biancoceleste è stato espulso dopo un diverbio con l'arbitro. Prima ammonito per un fallo di reazione, poi espulso per doppia ammonizione dopo alcune frasi di protesta urlate dal serbo all'indirizzo dell'arbitro Fabbri.

Lazio, la frase di Milinkovic-Savic detta all'arbitro Fabbri

 (Photo by Marco Rosi - SS Lazio/Getty Images)

Il centrocampista, che aveva sbloccato il risultato con il primo gol oltre ad un assist per il solito Immobile, era stato strattonato e messo giù da un avversario. A quel punto ha reagito, facendo fallo sullo stesso avversario. L'arbitro Fabbri ha ammonito Milinkovic che non riusciva a capacitarsi del tutto. Tanto da esternarlo al fischietto di Ravenna che non ci ha pensato su due volte e lo ha espulso. Ma cosa ha detto di così grave il "Sergente"? La frase incriminata la svela Sarri, tecnico della Lazio, nel post-partita durante l'intervista a DAZN. "Gli ha solo detto <<Nell'azione di prima non hai visto un caz*o>>. Secondo me l'espulsione è esagerata in quanto non ha offeso l'arbitro e per di più aveva anche ragione. Era una lettura semplice. Sergej ha perso la pazienza, ma anche l'arbitro".