Lazio, Inzaghi: “Senza pandemia avremmo avuto più chance per lo Scudetto”

Lazio, Inzaghi: “Senza pandemia avremmo avuto più chance per lo Scudetto”

di Mattia Fele
Inzaghi Napoli Lazio

Simone Inzaghi ha parlato dopo la gara contro l’Udinese a Lazio Style Channel. Focus del suo intervento uno strano momento vissuto dalla Lazio, troppo diverso dal resto della stagione. Ad inizio anno la Lazio aveva avuto un momento simile, terminato se si può dire con la rimonta casalinga contro l’Atalanta. Da quel momento in poi i biancocelesti sembravano inarrestabili, ma probabilmente si trattava anche in quel caso in periodo come questo, solo di segno totalmente positivo. La realtà potrebbe essere un’altra, ovvero una via di mezzo: la Lazio è un’ottima squadra per la Champions, con giocatori funzionali e che conoscono bene i meccanismi di Inzaghi e alcuni (pochi) top players. Per lo Scudetto la Lazio non era pronta. Non la pensa così Inzaghi, che crede invece che senza pandemia la Lazio avrebbe potuto lottare per il primo posto, sull’onda di quel momento positivo che però, a giudizio di chi scrive, era anch’esso anomalo. Ecco le parole del tecnico a fine gara:

OSIMHEN-NAPOLI, FISSATE LE VISITE MEDICHE? LEGGI QUI 

Le parole di Inzaghi

giudice sportivo serie a
(Photo by Marco Rosi/Getty Images)

“Nessuno tocchi o critichi i miei giocatori. Prima dello stop avevamo perso solo due partite in dieci mesi, per questo accetto solo critiche che abbiano un senso. Siamo vicini alla zona Champions League dopo 13 anni e dopo 20 siamo stati in corsa per lo scudetto, dove senza la pandemia magari le cose sarebbero andate diversamente. Adesso pensiamo a recuperare energie e calciatori, monitorando le condizioni di chi ho disponibile e chi fuori. La squadra stasera ha dato tutto, avrebbe meritato di chiudere il primo tempo in vantaggio. Nella ripresa, causa stanchezza, abbiamo perso un po’ di lucidità. Ho deciso di arretrare Parolo perché Marco è talmente intelligente che potrebbe ricoprire qualsiasi ruolo, non ho inserito Vavro perché non era al meglio. Ringrazio poi Cataldi, che si è messo a disposizione nonostante il problema alla caviglia”.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy