La virologa Gismondo: “Con i tempi di contatto del calcio, siamo in un’area di sicurezza totale”

La virologa Gismondo: “Con i tempi di contatto del calcio, siamo in un’area di sicurezza totale”

di Sabrina Uccello
Serie A playoff algoritmo

Gismondo sul calcio| In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuta Maria Rita Gismondo.

La virologa è intervenuta nel merito dei dubbi sulla ripresa del campionato di Serie A, rispetto al quale non riesce a completarsi il protocollo di sicurezza.

La virologa Gismondo sulla ripresa del calcio

Ripresa calcio Gismondo
Ripresa Serie A

Di seguito le sue parole: “Dal punto di vista virologico, se ci sono premesse e misure di sicurezza per aprire un teatro, fare concerti all’aperto, non capisco quale sia la differenza di uno stadio con persone sedute alle stesse distanze in un teatro all’aperto. Non stiamo parlando di un ebola o peste bubbonica, con i dati che abbiamo, fino ad oggi, con un contatto di meno di 15 minuti, la probabilità di contagio tende a 0.Pee. Pur condividendo quanto è stato deciso dal Ministro Franceschini, qualcosa mi ha suscitato qualche perplessità. Le persone all’interno del cinema, per due ore con aria condizionata, ad esempio. Il mio dilemma è: perché considerare, dal punto di vista del rischio infettivo, più pericoloso uno stadio anziché un teatro o un’arena dove si tiene un concerto?”

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy