Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

serie a

Duncan come Koulibaly: è stato insultato dai laziali durante l’intervista a DAZN

FLORENCE, ITALY - OCTOBER 03: Alfred Duncan of ACF Fiorentina battles for the ball with Andre' Anguissa of SSC Napoli during the Serie A match between ACF Fiorentina v SSC Napoli  at Stadio Artemio Franchi on October 3, 2021 in Florence, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Sta diventando davvero una moda orrenda quella di insultare i calciatori durante le interviste: ieri è toccato a Duncan

Francesco Melluccio

Sta diventando davvero una moda orrenda quella di insultare i calciatori durante le interviste. Siamo partiti a inizio campionato con gli "zingaro" a Vlahovic, poi con "scimmia" a Koulibaly e ieri abbiamo rivisto le solite offese ignobili rivolte anche a Alfred Duncan. Il centrocampista della Fiorentina è stato preso di mira da alcuni tifosi laziali, nella partita di ieri sera all'Olimpico vinta per 1-0 dai biancocelesti. Fanno sorridere e soprattutto riflettere le parole scritte dalla società qualche settimana fa nei confronti del proprio falconiere fascista: "Appresa l’esistenza del video che ritrae Juan Bernabè in atteggiamenti che offendono la Società, i tifosi e i valori ai quali la comunità si ispira, sono stati presi provvedimenti".

Insulti razzisti a Duncan durante l'intervista: identificato il tifoso laziale

FLORENCE, ITALY - OCTOBER 03: Alfred Duncan of ACF Fiorentina in action during the Serie A match between ACF Fiorentina v SSC Napoli  at Stadio Artemio Franchi on October 3, 2021 in Florence, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Il tutto è successo durante la flash interview di Alfred Duncan ai microfoni di DAZN, in una postazione molto vicina alla curva laziale. Il centrocampista viola, proprio come KalidouKoulibaly poche settimane fa, è stato oggetto di insulti di stampo razziale, riguardanti il colore della sua pelle. Ad iniziare con il primo insulto è stato un tifoso, che ha urlato "ne**o di me***, seguito poi da circa una decina di persone dello stesso settore sedute vicino.

Fortunatamente, grazie all'aiuto delle telecamere, il tifoso autore del gesto ignobile è stato identificato. La Lazioha fatto sapere che non sarà più ammesso allo stadio. Nei suoi confronti potrebbero scattare anche provvedimenti dell’autorità giudiziaria.