Piccinini sullo stop alle retrocessioni: “Mancanza di rispetto per il Benevento”

Piccinini sullo stop alle retrocessioni: “Mancanza di rispetto per il Benevento”

di Claudia Vivenzio
Benevento, parla il sindaco Mastella

Ieri si è tenuta – per ben tre ore – l’Assemblea di Lega. Tutti i club di Serie A hanno votato: sedici favorevoli, tre astenuti (Roma, Lazio e Napoli) e uno contrario (Milan) hanno votato una precisa definizione del piano B. Questo nuovo piano innanzitutto prevede la bocciatura dell’algoritmo. Dopodiché consiste nello stilare una classifica per decretare i posti in Europa ma non verrà assegnato lo Scudetto, così come non ci saranno retrocessioni. Quest’ultimo tema ha fatto molto discutere: un club su tutti? Il Benevento, capolista in Serie B.

Piccinini: “Stop retrocessioni? Mancanza di rispetto per il Benevento”

Pippo Inzaghi, allenatore Benevento (Getty Images)

Dunque in caso di stop definitivo della Serie A, la Lega potrebbe optare per il piano B: niente Scudetto e niente retrocessioni in Serie B. Una presa di posizione che non può far arrabbiare chi in Serie B ha sudato per la promozione (come il Benevento). Proprio su questa questione si è espresso il giornalista Sandro Piccinini che ha così cinguettato sul proprio profilo Twitter:

Il presidente Vigorito: “Stop retrocessioni? Sistema di prestigiatori”

Oreste Vigorito, presidente (Getty Images)

A tal proposito è proprio intervenuto il presidente del Benevento, Oreste Vigorito:

Non ci siamo iscritti a un sistema di prestigiatori, in cui appaiono e scompaiono all’improvviso ipotesi e tesi. La nostra è una preoccupazione graduale. Dobbiamo solo aspettare e scoprire se c’era il trucco: con la promozione sarò felice, altrimenti mediterò sulle conseguenze

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy