Empoli, Corsi: “Auspico che siano presi provvedimenti come nel caso di Juve-Napoli”

di Enrico Esposito
Empoli Corsi parla di Ricci al Napoli

Sul sito ufficiale dell’Empoli il Presidente Fabrizio Corsi ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito al responso che il Giudice Sportivo ha dato ieri sul match non disputato dai toscani contro il Chievo. A causa del focolaio Covid scoppiato all’interno del gruppo squadra, gli azzurri non si sono presentati al Castellani a differenza dei clivensi e chiedono il rinvio.

Corsi: ” Ci auguriamo di poter recuperare la partita con il Chievo come nel caso di Juve-Napoli”

Napoli
(Getty Images)

Juve-Napoli domani sarà recuperata dopo il rinvio di ottobre dovuto alla decisione dell’Asl campana. Negli ultimi giorni un’altra squadra dagli stessi colori sociali  si trova coinvolta in una situazione simile. L’Empoli è infatti nel bel mezzo di un focolaio Covid che ha indotto l’Asl locale a mettere in quarantena la squadra fino alla giornata di domani. Gli uomini di Dionisi hanno dovuto saltare il match in trasferta contro la Cremonese del 2 aprile e quello di ieri al Castellani contro il Chievo. I toscani non erano dunque presenti allo stadio ieri mentre i clivensi si trovavano regolarmente sul terreno di gioco. L’Empoli infatti aveva già goduto del “bonus rinvio” per la partita precedente. Ma ha deciso comunque di non presenziare ponendo fiducia nel recupero della gara. Il Giudice sportivo ha posto oggi la partita sub-iudice riservandosi un po’ di tempo per valutare la situazione. Il Presidente empolese Fabrizio Corsi ha oggi rilasciato alcune dichiarazioni in merito pubblicate sul sito ufficiale del club. Corsi ha espresso la sua fiducia nella giustizia sportiva affinché la sfida col Chievo sia recuperata come nei casi di Juve-Napoli e Lazio-Torino. Corsi ha detto inoltre che la squadra sta aspettando il termine della quarantena per tornare ad allenarsi. Venerdì infatti l’Empoli giocherà in casa della Reggiana. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy