Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rubriche

FOCUS AVVERSARIO – Il Milan sogna ma l’involuzione è netta: sfida scudetto al Napoli

GENOA, ITALY - DECEMBER 1: Zlatan Ibrahimovic of Milan (C) celebrates with his team-mates and Stefano Pioli head coach of Milan after scoring a goal on a free-kick during the Serie A match between Genoa CFC and AC Milan at Stadio Luigi Ferraris on December 1, 2021 in Genoa, Italy. (Photo by Getty Images)

Domenica sera, il posticipo della giornata numero diciotto di serie A, Milan-Napoli non sarà solo il big match scudetto tra questi due club

Tony Sarnataro

Domenica sera, il posticipo della giornata numero diciotto di serie A, Milan-Napoli non sarà solo il big match scudetto tra questi due storici club. Ma anche una sfida a specchio tra due squadre in difficoltà che cercheranno il rilancio. Chi la spunterà?

Anche il Milan è in crisi, l’analisi

 (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

La squadra di Pioli è uscita mestamente dall’Europa, con un quarto posto nel girone di Champions. Il gruppo con Liverpool, Atletico Madrid e Porto era proibitivo, e la quarta fascia ha condannato i rossoneri, oltre alla sfortuna e alcune decisioni arbitrali. In campionato le cose sembravano andare diversamente con il primo posto, custodito fino ad una settimana fa, quando l’Inter ha approfittato del pari dei rossoneri ad Udine. Come detto, il Milan, sta perdendo colpi: dalla sconfitta interna contro il Sassuolo al mezzo passo falso di Udine. Anche in questo caso, come al Napoli, sono i tanti infortuni a star pregiudicando il cammino. Basti pensare che in attacco è rimasto il solo quarantenne Ibrahimovic, che per quanto possa fare ancora la differenza ed essere il trascinatore e leader di questo Milan, non può certo reggere 90’ ogni tre giorni.

Pericoli, precedenti, probabile

 (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Pioli gioca con un 4-2-3-1 offensivo, la solidità difensiva ne sta risentendo del grave infortunio patito da Kjaer, la cui stagione è già finita. Ma ci sono tanti calciatori importanti come Kessiè, Diaz, Tomori. Il maggior pericolo? Manco a dirlo, Zlatan Ibrahimovic: 7 gol e 1 assist in 10 presenze stagionali in A. Anche contro il Napoli continuerà l’emergenza soprattutto davanti. Rientra invece Giroud, ma non avrà i 90’ nelle gambe. I dubbi principali sono sulla destra dove è ballottaggio aperto Kalulu-Florenzi per sostituire Calabria. Sulla trequarti Saelemaekers, Messias e Diaz partono in vantaggio, ma occhio alle candidature di Krunic e di Daniel Maldini dietro ad Ibra. I precedenti in terra milanese vedono davanti i rossoneri con 33 vittorie, 24 pareggi e 16 blitz azzurri che però sono imbattuti nelle ultime sei gare dove hanno raccolto 3 pareggi e 3 vittorie.

(4-2-3-1): Maignan; Theo Hernandez, Tomori, Romagnoli, Kalulu; Kessiè, Tonali; Saelemaekers, Diaz, Messias; Ibrahimovic. All.: Pioli

 

a cura di Tony Sarnataro

©RIPRODUZIONE RISERVATA