Repubblica – Supercoppa Juve-Napoli, De Laurentiis chiede il rinvio: i motivi

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio
fedele ricorso napoli

Juve-Napoli, la partita mai iniziata ma finita già tre volte e con esiti opposti sulla cattedra di un tribunale sportivo, si arricchisce di un nuovo capitolo. L’ultimo capriccio di Aurelio De Laurentiis alza un’ombra sulla Supercoppa Italiana. Il Napoli ha fatto sapere di non voler giocare il match che assegnerà il trofeo, in programma il 20 gennaio a Reggio Emilia. Proponendo di posticiparlo a maggio, alla fine del campionato. Lo riporta l’edizione odierna di Repubblica.

CLICCA QUI PER LE CONDIZIONI DI MANOLAS E KOULIBALY

Supercoppa Juve-Napoli, De Laurentiis chiede il rinvio

De Laurentiis e Agnelli

Azzardo o reale intenzione, l’idea è stata certamente rafforzata dal successo di Aurelio De Laurentiis al Collegio di garanzia del CONI. Il 22 dicembre ha chiuso la questione della partita maledetta (quella di campionato), dando ragione al Napoli, che il 3 ottobre, a 24 ore dal match in programma allo Stadium, non partì per Torino adducendo il divieto di due ASL. Quali siano i motivi della nuova bizza è difficile dirlo. Nei colloqui con i vertici della Lega (era presente anche Andrea Agnelli), prima si è parlato dell’eccessivo numero di casi di coronavirus a Reggio Emilia. Una tesi però fragile. Successivamente, argomento a sostegno della richiesta-provocazione del Napoli è diventato l’assenza dei tifosi. Anche questa piuttosto fragile, visto che proprio in stadi deserti la squadra azzurra si era aggiudicata la finale di Coppa Italia proprio contro la Juve. La questione sembra destinata a rientrare: più che per un’inversione di marcia del Napoli, per l’ostinazione della Lega Serie A, che non ha intenzione di valutare uno slittamento.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy