CdS – Sassuolo-Napoli, la vittoria avrebbe eclissato i soliti problemi: in trasferta gli azzurri crollano ancora

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio

L’edizione odierna del Corriere dello Sport commenta il pareggio del Napoli al Mapei Stadium contro il Sassuolo.

CLICCA QUI PER LE PAGELLE DI MANOLAS DAI QUOTIDIANI

Sassuolo-Napoli, la vittoria avrebbe eclissato i problemi

(Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

Il Napoli non si smentisce e in trasferta crolla ancora. Ora sono diciassette i gol subiti nelle ultime sei partite giocate lontano dal Maradona. La vittoria con il Sassuolo, solo sfiorata, avrebbe eclissato i soliti problemi. Invece è arrivato un pareggio che accentua gli errori, pone l’ennesimo interrogativo sulla consistenza difensiva di una squadra che quando non gioca a Napoli si trasforma, perde certezze e tanti punti che non torneranno. Gli ultimi due, contro il Sassuolo, quando la partita era quasi in archivio, sanno di beffa. Sono sfumati per un’altra leggerezza del collettivo, ma con evidenti responsabilità dei singoli. Nasce tutto da Verona, forse anche prima, ma nei numeri la striscia da incubo comincia al Bentegodi: è il 24 gennaio e il Napoli perderà 3-1, poi ne subirà sette in due partite dall’Atalanta, due dal Genoa e due dal Granada. Ora tre dal Sassuolo. Sembra trasformarsi, in trasferta, la squadra di Gattuso. In casa gioca a fare la grande e risulta credibile: zero gol subiti nelle ultime quattro. Eppure i calciatori sono gli stessi e gli stadi sono vuoti. Sarà una questione mentale e di approccio. Gattuso ancora riflette, valuta soluzioni valide, eppure il tempo scorre e la Champions, ultimo obiettivo rimasto, passa dalla solidità difensiva, si può avvicinare solo se il Napoli saprà ritrovare l’equilibrio smarrito, smettendola di farsi del male.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU INSTAGRAM

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy