Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Salemme: “Spalletti bravo allenatore, il Napoli vince senza essere arrogante”

Vincenzo Salemme (Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

Vincenzo Salemme, attore, ha rilasciato un'intervista alla Gazzetta dello Sport, soffermandosi sul momento del Napoli di Spalletti

Domenico D'Ausilio

Vincenzo Salemme, attore, ha rilasciato un'intervista ai microfoni della Gazzetta dello Sport, soffermandosi sul momento del Napoli di Spalletti.

Salemme su Spalletti e il Napoli

 Luciano Spalletti (Getty Images)

"È un bravo allenatore e una persona molto per bene. A volte sembra spigoloso ma perché credo sia un timido. Sa prendere bene i giocatori e allo stesso tempo è fermo, per cui il suo arrivo è senza dubbio fondamentale, sia tecnicamente che per il morale della squadra. Poi ci sono i calciatori che mi sembrano tutti bravi ragazzi, a partire da Lorenzo Insigne che conosco bene, e questo conta molto. Sanno vincere ma senza arroganza e non danno niente per scontato né si esaltano nonostante il punteggio pieno dopo sette giornate che non è cosa da poco. E non dimentichiamo De Laurentiis che indubbiamente è un presidente capace. Direi che grazie a diversi fattori quest’anno abbiamo compiuto un importante passo avanti".

Sul Torino, prossimo avversario

"Una squadra rognosa, Juric è un allenatore bravo che attraverso i suoi giocatori comunica una storia di gavetta, di fatica, di competenza. Dobbiamo temere e rispettare tutti, senza dimenticare mai che siamo forti".

Su Maradona

"Maradona è qualcosa che va al di là del Napoli. È stato un giocatore immenso e per me, nonostante le tante critiche, anche un uomo buono,fragile, umile e paradossalmente solo. Ricordo bene come volava sul campo, la sua intelligenza e il coraggio di prendere sempre posizione per il popolo, si sarebbe buttato nel fuoco per i più deboli. Ma sono ancora troppo traumatizzato per il modo in cui è morto e lo sarò sempre".