Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Osimhen, alla ricerca del primo acuto alla Scala del calcio

Vìctor Osimhen (Photo by SSC NAPOLI via Getty Images)

Domenica contro l'Inter sarà la volta buona?

Gennaro Del Vecchio

L'edizione odierna del Mattino si è soffermata sul momento di forma che sta vivendo Victor Osimhen. Il bomber nigeriano è reduce da due gol con la Nigeria, ma la rete con il Napoli manca da tre partite, senza considerare la Salernitana, match in cui l'ex Lille restò fuori per infortunio.

Osimhen e quella voglia di timbrare il cartellino

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Di seguito quanto evidenziato:

"Victor ha segnato due gol con la Nigeria nello spazio di tre giorni. Uno con la Liberia su rigore e un altro con Capo Verde, ma con il Napoli è proprio al verde da quattro partite di campionato: ha saltato per infortunio quella con la Salernitana, è vero, però meglio non gli è andata con la Roma, il Bologna e il Verona. L'ultimo ruggito risale al 17 ottobre con il Torino - il terzo tempo alla Jordan che fece consumare le mani a quelli del Maradona -, mentre in assoluto è dal 21 ottobre con il Legia che il colpo non gli riesce: domani, insomma, sarà un mese tondo. Un anniversario al contrario che Osimhen farà di tutto per cancellare sia per cominciare a regalare perle scudetto, sia per arrivare al più presto dove gente come Mertens e Higuain, principi e favole azzurre del gol, non sono arrivati. Già: è da un po' che un centravanti da copertina non spara un bel Do di petto alla Scala del calcio con l'Inter. Centravanti azzurri vs San Siro nerazzurro: non è un caso che Callejon, a conti fatti, risulti il recente cannoniere leader nella Milano interista. Sì. L'ultimo attaccante vero a segno al Meazza? Il Matador. Cavani: era il 9 dicembre 2012. Il 9 dicembre di 9 anni fa. Nove, appunto: il numero del centravanti di nome Osi".

tutte le notizie di