Petagna, due assist e un gol al Pescara: dimostra di potersi giocare le proprie carte in azzurro

L’edizione odierna de Il Mattino si sofferma sulla partita di Andrea Petagna contro il Pescara, disputata ieri al San Paolo

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio
petagna

L’edizione odierna de Il Mattino si sofferma sulla partita di Andrea Petagna contro il Pescara, disputata ieri al San Paolo. Succede sempre così: tutti a guardare l’uomo più atteso e poi a rubare l’occhio è l’ultimo arrivato. I riflettori del San Paolo aspettavano solo di illuminare lui, ma dopo i sei gol nelle prime due amichevoli Victor Osimhen rimane a secco. Al suo posto ci ha pensato Petagna che si è presentato con due assist e un gol in mezz’ora.

Petagna, due assist e un gol al Pescara

Andrea Petagna

Petagna è la vera chiave della partita. Due palloni giocati e altrettanti assist vincenti per i compagni: dopo Ciciretti, infatti, ne approfitta Mertens che dall’altezza del dischetto del rigore infila il pallone del 3-0. L’attaccante acquistato a gennaio e arrivato alla corte di Gattuso dopo 6 mesi di prestito alla Spal, dimostra in pochi minuti di potersi giocare le sue carte in azzurro. Perché non è il classico centroboa statico, ma un gigante buono che apre spazi preziosi e incarta regali generosi per i compagni che sentitamente ringraziano. Nel finale arriva anche il gol, giusto premio per Petagna che non avrebbe potuto presentarsi al San Paolo con un biglietto da visita migliore dopo le ultime settimane passate tra Covid e quarantena lontano dai campi.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU FACEBOOK

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy