Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Il Napoli si aggrappa a Mertens e Zielinski, 11 gol in due nelle ultime 8 partite

Mertens, Zielinski (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Mertens e Zielinski prendono per mano il Napoli, nelle ultime otto partite Dries ha messo a segno sei reti e Piotr cinque

Domenico D'Ausilio

Il Napoli, senza Osimhen, Insigne e Politano in ripresa dopo aver contratto il Covid-19, si è appoggiato ad un’altra certezza: il talento di Dries Mertens e Piotr Zielinski. Dries ha iniziato la stagione con l’operazione alla spalla sinistra ancora da smaltire, senza la «benzina» della preparazione atletica e un ruolo all’ombra di Osimhen, con spazi di luce da conquistare. Mertens ha accettato questa dimensione, si è guadagnato i suoi spazi anche agendo a ridosso del centravanti nigeriano a cui aveva lasciato l’area di rigore: un passo indietro per farne due avanti come squadra. Lo riporta l'edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno.

Il Napoli si aggrappa a Mertens e Zielinski

 (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Mertens ha dovuto prendere per mano il Napoli e si è fatto trovare pronto. Il bomber ha messo a segno sei reti in questa stagione, tutte nell’ultimo mese. Nonostante la sua stagione sia iniziata soltanto il 3 ottobre a Firenze, Mertens viaggia alla media di una rete ogni 84 minuti. Praticamente, una volta a partita timbra il cartellino, è come se il Napoli partisse dalla certezza di fare un gol prima di scendere in campo. Mertens si è ripreso il ruolo di centravanti, con Zielinski che si muove alle sue spalle. Piotr ha segnato sei gol proprio come Dries, di cui cinque realizzati nelle ultime otto sfide. Nell’ottimo bilancio di questo ciclo, ci sono anche i due assist realizzati contro il Sassuolo.