Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Napoli-Empoli, mancata l’azione corale: Ounas emblema dell’atteggiamento – CorSera

Adam Ounas (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Il Corriere della Sera commenta la sconfitta del Napoli contro l'Empoli in campionato e la conseguente discesa al quarto posto in classifica

Domenico D'Ausilio

L'edizione odierna del Corriere della Sera commenta la sconfitta del Napoli contro l'Empoli in campionato e la conseguente discesa al quarto posto in classifica.

Napoli-Empoli, il commento del Corriere della Sera

 (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

"Certe serate nascono anche storte, ma il risultato alla fine è quasi sempre specchio fedele dell’andamento della gara. Il Napoli cade in casa contro l’Empoli ed è un capitombolo che fa male. Perde l’occasione di agganciare il Milan a una settimana dallo scontro diretto e soprattutto la classifica ora dice che l’Atalanta è più avanti. È lotta serrata per i primi quattro posti ma il Napoli subisce il secondo KO casalingo, che dal punto di vista mentale può essere controproducente. Non è emersa la qualità degli attaccanti. La squadra ha avuto un atteggiamento leggero e confuso e si è intestardita in azioni individuali. Al Maradona si è vista poca tecnica. Ed è per questo che il risultato non è soltanto frutto di un gol rocambolesco ma dell’atteggiamento leggero, a tratti anche confuso, che la squadra di Spalletti ha messo in campo. La qualità degli attaccanti che avrebbe dovuto fare la differenza è mancata e l’Empoli, squadra corta, organizzata e infarcita di giovani talenti, ne ha tratto il massimo beneficio. Favorita dall’approccio debole dell’avversario, soprattutto nel primo tempo. Si è intestardito nelle azioni individuali, perdendo un altro plus: l’azione corale e la battaglia spalla a spalla che in altre occasioni era stata invece determinante. La prestazione di Ounas, il migliore nella zona d’attacco, è la fotografia di questo atteggiamento".