Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Il Napoli esce con le ossa rotte con l’Empoli, KO con gollonzo ma meritato – GdS

Anguissa (Getty Images)

La Gazzetta dello Sport commenta la sconfitta del Napoli contro l'Empoli in campionato e la conseguente discesa al quarto posto in classifica

Domenico D'Ausilio

L'edizione odierna della Gazzetta dello Sport commenta la sconfitta del Napoli contro l'Empoli in campionato e la conseguente discesa al quarto posto in classifica.

Napoli-Empoli, il commento della Gazzetta

 (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

"Doveva essere la notte dell’aggancio al Milan. Invece il Napoli esce con le ossa rotte, non solo metaforicamente, dal confronto con l’Empoli, arrivando claudicante alla sfida diretta coi rossoneri e scivolando pure al quarto posto. L’Empoli vince con un gollonzo, come direbbe la Gialappa’s Band, ma merita il successo per la personalità con la quale si presenta, affrontando a viso aperto gli azzurri di casa e impedendogli di essere dominanti nel gioco. Aurelio Andreazzoli sa bene che Luciano Spalletti (500a panchina in A, vissuta in tribuna) viene da una settimana complicatissima e dispendiosa. Intuisce che se riesce a rompere le linee di gioco degli avversari, col passare dei minuti aumenterà la sua possibilità di far risultato. E andrà così anche se nel percorso della gara la ruota della fortuna gira tutta per Andreazzoli: trova un gol involontario di Cutrone che colpisce con la nuca una respinta di testa di Frank Anguissa sul calcio d’angolo. Una traiettoria incredibile, benedetta dagli uni e maledetta dagli altri".