Mertens, giorno di riposo a Capri: Gattuso deve ritrovare il miglior Dries

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio
mertens

L’edizione odierna de Il Mattino si sofferma sul momento di Dries Mertens. Si è messo subito alle spalle il pareggio condito dalla bruttissima prestazione contro il Cagliari, provando a staccare la spina per 24 ore, dimenticare il calcio e dedicarsi ad altro.

PATTO CHAMPIONS FRA GATTUSO E SQUADRA

Gattuso deve ritrovare il miglior Mertens

mertens
Dries Mertens (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Ecco perché già nella serata di domenica si è trasferito a Capri dove ha trascorso la notte con sua moglie Kat e la loro inseparabile cagnolina Juliette. Nella tarda mattinata di ieri, in compagnia anche di Andrea Petagna e Fabian Ruiz, una bella gita sul monte Solaro (600 metri di altezza), raggiunto a bordo della seggiovia di Anacapri. Ad accoglierlo la padrona di casa, l’avvocato Francesca Coppi, prima della visita alla «Canzone del cielo» e al belvedere. Per concludere la mattinata, la discesa a piedi nella Valle di Cetrella dove i turisti solitamente si fermano per ammirare il panorama sui due Golfi e consumare un pranzo al sacco. Il rientro in città è avvenuto solo in serata. Giusto il tempo per farsi trovare pronti per l’allenamento di oggi. Rino Gattuso dovrà cercare di ritrovare il miglior Mertens per questo finale di stagione, toccare le corde giuste e motivarlo. Cercare di fargli anche accettare questo ruolo da vice-Osimhen. Il belga è scivolato alle spalle del nigeriano nelle gerarchie del centravanti e a quelle di Zielinski per quanto riguarda il ruolo di sottopunta. Nella sua testa c’è anche la voglia decisa di arrivare al top della condizione per l’appuntamento di giugno e luglio dell’Europeo.

SEGUICI ANCHE SU INSTAGRAM

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy