Sfuriata di Gattuso alla squadra, urla e cazzotti al muro: “Non avete gli attributi”

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio

Dopo la sconfitta con lo Spezia, la terza nelle ultime cinque partite e di certo la più dolorosa e amara, Rino Gattuso si è presentato al cospetto delle telecamere piuttosto provato: sembrava seriamente preoccupato. Incavolato come mai finora nei tredici mesi di Napoli.

Sfuriata di Gattuso alla squadra: ” Non avete gli attributi”

gattuso miastenia
(Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Secondo quanto riporta l’edizione odierna del Corriere dello Sport, Gattuso ha preso la squadra di petto, l’ha accartocciata e ridotta in mille pezzi. Urla e cazzotti al muro. Parole in libertà, senza freni e senza filtri, innescate dalla rabbia e dalla delusione: sconfitta incredibile e difficilmente spiegabile, quella di mercoledì, ma anche sconfitta da analizzare e metabolizzare in un clic.
Il concetto base? La mancanza di carattere: “Non avete gli attributi”, tanto per usare un eufemismo, è la frase ripetuta da Gattuso a ripetizione. Come un mantra. A qualcuno, per il nervosismo e il dispiacere, gli occhi sono anche diventati rossi, come quando si trattengono le lacrime, e quasi tutti gli azzurri hanno condiviso il sentimento della mortificazione. Buon segno, certo: significa che lo spogliatoio è con l’allenatore, è dalla sua parte. Però non basta, ormai è evidente: urge un corso di cazzimma, accelerato, altrimenti il pericolo di perdere la Champions e soprattutto i suoi ricavi si abbatterà come un uragano.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy