Diritti tv, braccio di ferro con i club: le televisioni chiedono uno sconto. La situazione

Diritti tv, braccio di ferro con i club: le televisioni chiedono uno sconto. La situazione

di Maria Ferriero, @m_ferriero
calendario napoli tv

La parola d’ordine è dialogo. Non solo tra il governo e la FIGC o tra quest’ultima ed i club di Serie A. Oggi è prevista, infatti, una nuova ed urgente videoconferenza tra tutti i club per discutere di un importante argomento. Quello sui diritti tv rischia di divenire uno scoglio insormontabile viste le posizioni delle parti in gioco.

SERIE A, CLICCA QUI PER I DETTAGLI DELLA RIPRESA

La situazione

Diritti tv, il nodo
 

Come riferisce l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, un primo confronto si può registrare ad appena 10 giorni fa. In quella occasione Sky, DAZN ed Img avevano presentato una prima richiesta ad i club ovvero sconto o dilazione sull’ultima rata da presentare i primi di questo mese per il periodo di campionato 2018-2021. Una richiesta che i club hanno rispedito al mittente anche perchè significherebbe un rischio di perdita pari a 440 milioni di euro. Come anticipa il quotidiano le posizioni, con ogni probabilità, non cambieranno anche perchè le televisioni non voglio pagare per un prodotto che non hanno ricevuto. I contratti stipulati sui diritti tv hanno, però, una fondamentale clausola che mette i club in una posizione di forza. Questa è rappresentata dalla causa di forza maggiore ma soprattutto dalla volontà dei club ovvero quella di riprendere. Se le posizioni non dovessero cambiare allora c’è il rischio di una battaglia legale.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SUI NOSTRI SOCIAL

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy