Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Di Lorenzo stakanovista, sempre titolare con il Napoli e la Nazionale

Giovanni Di Lorenzo (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Giovanni Di Lorenzo ha già giocato ventuno partite in questa stagione, è l’unico della rosa di Spalletti ad aver totalizzato 1440 minuti

Domenico D'Ausilio

Giovanni Di Lorenzo ha già giocato ventuno partite in questa stagione. Con l’infortunio di Calabria, l’esterno del Napoli dovrebbe scendere in campo anche lunedì a Belfast contro l’Irlanda del Nord, in una serata decisiva per garantirsi il Mondiale con l'Italia. Finora nel Napoli le ha giocate tutte ed è l’unico della rosa di Spalletti ad aver totalizzato 1440 minuti. Nessuno è uno stakanovista come lui, poteva eguagliarlo Koulibaly ma l’espulsione rimediata a Salerno ha tolto al difensore senegalese la partita contro il Verona. Lo riporta l'edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno.

Di Lorenzo stakanovista, sempre titolare con il Napoli e la Nazionale

 (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

In Nazionale anche i ritmi da «stakanovista» cambiano poco, dagli ottavi di finale dell’Europeo fino a Italia-Svizzera di venerdì sera, Di Lorenzo le ha giocate tutte eccetto la gara d’inizio settembre contro la Bulgaria. Mancini schierò sulla fascia destra Florenzi, protagonista della disattenzione difensiva che determinò l’azione del gol del pareggio bulgaro. Guardando alla classifica del girone, quella partita genera tanti rimpianti. Giovanni è un tuttofare: lavora con intelligenza in fase difensiva, partecipa più di tutti all’impostazione del gioco, è il giocatore che in serie A ha completato il maggior numero di passaggi con una percentuale del 90% riguardo alla precisione. Nel bilancio stagionale c’è un assist a Osimhen contro lo Spartak Mosca e il gol contro il Verona, che ha consentito al Napoli di pareggiare subito il gol di Simeone. Nella trasferta di Leicester, quando mancava Mario Rui, si è adattato anche a sinistra. Il Napoli l’ha blindato fino al 2026, esercitando quest’estate l’opzione per prolungare il contratto di un altro anno.