rassegna

Camerun, il CT: “Anguissa vuole essere protagonista in nazionale, sarà convocato”

Anguissa (Getty Images)

Il CT del Camerun ha parlato a Il Mattino, soffermandosi sulla Coppa d'Africa e la possibile convocazione di Anguissa in nazionale

Domenico D'Ausilio

Toni Conceicao, CT del Camerun, paese ospitante della prossima kermesse, ha parlato ai microfoni de Il Mattino, soffermandosi sulla Coppa d'Africa e la possibile convocazione di Frank Anguissa in nazionale.

Camerun, il CT su Anguissa

"Ci siamo sentiti l'ultima volta qualche giorno fa. Poi, lo richiamerò dopo la prossima partita del Napoli. Se le sue condizioni dovessero esser quelle che immaginiamo, ovviamente sarà convocato. Lo sentirò per sapere come sta fisicamente e psicologicamente. Già mi disse che aveva tanta voglia di esser qui da protagonista nella sua nazionale".

Sullo svolgimento della Coppa d'Africa

"Siamo consapevoli che ci sono molti club europei che stanno ostacolando le convocazioni in Nazionale per i loro giocatori africani. Ma, secondo quello che mi hanno detto, la Coppa d'Africa si giocherà regolarmente. stanno lavorando centinaia di persone affinché la Coppa d'Africa si possa svolgere regolarmente. La paura dei contagi esiste. È chiaro che ci dovranno essere le condizioni perché ci siano le bolle che proteggano il gruppo squadra e chi lavora a stretto contatto con lo stesso: bisogna arrivare ad un rischio di contagio pari a zero. Ma il rischio del virus, purtroppo, è sempre dietro l'angolo".

Sui club europei

"Posso comprendere le ansie dei tanti club europei che in un momento cruciale della stagione perdono, di colpo, alcuni dei loro elementi migliori per almeno 4 settimane. Si tratta di un periodo molto lungo: sono un allenatore e capisco cosa significhi. Allo stesso tempo, francamente, non capisco le tante critiche mosse alla Coppa: tocca alle istituzioni, alla FIFA, trovare il giusto contrappasso tra le competizioni per i club e quelle per le Nazionali. È necessario un sistema nuovo, che tuteli gli interessi di tutti, che armonizzi i calendari, perché non ci possono essere queste lotte nel calcio. È giusto che anche la Coppa d'Africa si giochi al massimo delle sue potenzialità, al pari di tutte le altre".