Bufera a Lipsia per la cessione di Demme, le proteste dei tifosi: “La sua partenza è inspiegabile, ridicolo incassare solo 12 milioni”

Bufera a Lipsia per la cessione di Demme, le proteste dei tifosi: “La sua partenza è inspiegabile, ridicolo incassare solo 12 milioni”

Il Corriere dello Sport riporta le pesanti proteste provenienti da Lipsia per l’inattesa cessione di Diego Demme al Napoli

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio

L’edizione odierna del Corriere dello Sport si sofferma sulle reazioni negative provenienti da Lipsia dopo la cessione inattesa di Diego Demme al Napoli.

La protesta dei tifosi del Lipsia per la cessione di Demme

RB Live, sito portavoce dei tifosi del Lipsia, ha così commentato la cessione di Demme: “La cessione al Napoli è inspiegabile. Come è mai possibile separarsi da un giocatore così prezioso proprio nel momento in cui il Lipsia punta a vincere le Bundesliga?”Il quotidiano tedesco Die Welt ha invece così reagito: Il Lipsia vende il suo idolo per fare cassa. Ma incassare solo 12 milioni per un titolare appena 28enne della capolista della Bundesliga è ridicolo rispetto alle somme pagate sul mercato per giocatori con le sue caratteristiche“. Il direttore esecutivo del Lipsia, Oliver Mintzlaff, che ingaggiò Demme nel 2014, ha così dichiarato: “Diego è venuto da me. Mi ha pregato di lasciarlo libero di fare un altro passo importante nella sua carriera”. L’allenatore dei tedeschi, Julian Nagelsmann, non è riuscito a trattenerlo e ha annunciato un cambiamento tattico per tamponare la perdita: “Nel girone d’andata abbiamo preso gol per lo più dalle fasce. Soltanto un gol invece dalla zona centrale presidiata da Demme e Laimer”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy