Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Ammutinamento Napoli, batosta Allan: Ancelotti conferma ricostruzione De Laurentiis

(Getty Images)

Il lodo Allan segna una brutta sconfitta per tutti i rivoltosi dell'ammutinamento post Salisburgo in casa Napoli del 5 novembre 2019

Domenico D'Ausilio

Il lodo Allan segna una brutta sconfitta per tutti i rivoltosi dell'ammutinamento in casa Napoli del 5 novembre 2019. Per il brasiliano, certo, condannato a versare il 50 per cento del lordo mensile come sanzione, ma anche per gli altri ammutinati della notte col Salisburgo. Una condanna durissima per il centrocampista ora all'Everton di circa 170mila euro. Molto di più rispetto ai 40mila euro a cui è stato condannato Hysaj: perché Allan paga anche per l'aggressione verbale ai danni di Edoardo De Laurentiis. Insomma: una multa di 85 mila euro per l'ammutinamento e un'altra, sempre da 85 mila euro per la reazione verbale e la tentata aggressione al vice presidente. Lo riporta l'edizione odierna de Il Mattino.

Ammutinamento Napoli, per Allan una batosta da 170mila euro

 (Getty Images)

Allan ha provato a respingere colpo su colpo le accuse. Ha spiegato che all'interno dello stanzone c'erano un gran vociare e che la confusione ha fatto fraintendere le sue parole. Anche Ancelotti, però, non ha potuto negare che quella notte il clima dello spogliatoio era infuocato e volarono parole grosse. Di fatto una testimonianza che non è stata determinante per la condanna ma neppure ha scagionato Allan. Il lodo, probabilmente, mette la parola fine sulla ricostruzione di quello che è successo la notte del 5 novembre nello spogliatoio dello stadio San Paolo. Anche se l'avvocato di Allan è al lavoro per ricorrere in appello e per presentare una istanza di sospensione. Ma il lodo Allan è un successone per De Laurentiis, c'è poco da fare. Scrive infatti il collegio arbitrale che: "la ricostruzione fatta dal club azzurro ha trovato pieno e puntuale riscontro nelle testimonianze e «sostanzialmente confermate anche dai testi Ancelotti e Guerra, i quali, pur ammettendo in pieno l'alterco e la separazione di Allan dal Vice Presidente da parte dei dirigenti, si sono poi rifugiati diplomaticamente nel non ricordare esattamente le frasi intercorse".