Alvino: “Gattuso non può essere etichettato solo come un motivatore”

Alvino: “Gattuso non può essere etichettato solo come un motivatore”

di Maria Ferriero, @m_ferriero
Napoli-Udinese, formazione

Il Napoli troverà la Roma ad attenderlo tra le mura del San Paolo. Dopo la sconfitta contro l’Atalanta, il sogno quarto posto è sempre più lontano. Per questo motivo adesso la corsa deve proseguire per raggiungere almeno la quinta posizione occupata proprio dal club giallorosso. Intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, il giornalista Carlo Alvino ha fatto il punto della situazione ed ha parlato della figura di Gennaro Gattuso.

CLICCA QUI PER LE PROBABILI FORMAZIONI DI NAPOLI-ROMA

Gattuso, le parole di Alvino

Gattuso, le parole di Alvino

Il tecnico è riuscito a rialzare le sorti della squadra che dopo il girone di andata era alle prese con una situazione molto complicata. Inoltre è riuscito a regalare un importante trofeo come la Coppa Italia, vinta in finale contro la Juventus. Di seguito le parole di Alvino:

“Credo che Gattuso sia riuscito a toccare le corde che a lui piacciono di più. Questo a conferma di quello che io sostengo ormai da diversi mesi. Ovvero che etichettare Gattuso solo come motivatore vuol dire non riconosce la sua preparazione a livello tecnico ma soprattutto tutti i suoi meriti. Il Napoli nel match contro l’Atalanta è venuto meno dal punto di vista mentale quando all’avvio nel secondo tempo si è concesso all’avversario. Mentre devo dire che il primo tempo del Napoli mi è piaciuto molto”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU FACEBOOK

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy