Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Albertini: “Spalletti bravo a dare equilibrio. Milan-Napoli? Mertens decisivo”

(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Demetrio Albertini ha rilasciato un'intervista ai microfoni de Il Mattino, soffermandosi sul big match di domenica sera fra Milan e Napoli

Domenico D'Ausilio

Demetrio Albertini, presidente del settore tecnico FIGC, ha rilasciato un'intervista ai microfoni de Il Mattino, soffermandosi sul big match di domenica sera fra Milan e Napoli.

Albertini su Milan-Napoli

 (Photo by SSC NAPOLI via Getty Images)

Quindi le due squadre sono ancora in corsa per il titolo?

"Assolutamente sì e penso che la gara di domenica sarà importantissima per la lotta scudetto".

Davanti a tutti c'è l'Inter però...

"È vero, ma l'Inter è campione d'Italia ed è la squadra da battere. Ma non vedo una favorita assoluta per la vittoria finale".

Come valuta la gestione Spalletti a Napoli?

"Premessa fondamentale: Napoli è da sempre una piazza molto umorale. Si fa prendere molto dagli entusiasmi o dagli sconforti. Mentre nel calcio serve equilibrio. Per questo penso che Spalletti è stato bravo a normalizzare".

Nel Napoli chi le piace?

"Su tutti dico Mertens. Perché si fa sempre trovare pronto nelle partite decisive. In quei momenti tira fuori il meglio. Penso che lui e Ibra saranno decisivi anche domenica".

Ma Milan-Napoli è anche la partita dei grandi assenti: quali peseranno di più?

"Nel Napoli Osimhen. Il suo lavoro anche senza palla è molto importate per tutta la squadra. Mentre nel Milan, Leao che è cresciuto tanto ed è il giocatore più imprevedibile dei rossoneri".

E che effetto le fa Barcellona-Napoli ai sedicesimi di Europa League?

"Mamma mia, che partita. Fa effetto leggere che non sia Champions, ma Europa League, ma il calcio è meritocratico: vuol dire che qualcosa non è andato per il verso giusto".