Di Gennaro: “Insigne è cresciuto attraverso gli errori. Vuole essere un leader per la Nazionale”

di Claudia Vivenzio
insigne meret

L’opinionista Antonio Di Gennaro ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni sull’operato di Roberto Mancini con la Nazionale ma anche di Lorenzo Insigne, il numero 10 dell’Italia e il capitano del Napoli.

Di Gennaro: “Insigne è migliorato attraverso gli errori”

Insigne italia

Di seguito l’intervista di Di Gennaro ai microfoni di Radio Marte durante la trasmissione di Si Gonfia la Rete:

“Rendimento di Mancini come C.T. dell’Italia? Speravo che dopo il disastro di non andare ai Mondiali potesse nascere un ciclo nuovo. Ha puntato sui giovani e sulla qualità, la prima volta convocò Zaniolo che non aveva ancora giocato in Serie A. Ha sempre valutato questo aspetto e poi non ha mai tralasciato nessuno. Penso a Florenzi che aveva problemi con la Roma, perché ha sempre creduto nella sua squadra. I giocatori hanno sposato la sua idea in pieno, c’è una voglia di creare qualcosa di importante. Sotto il profilo del gioco le ultime due gare si è vista una Nazionale non brillantissima ma ci può stare”.

Su Lorenzo Insigne

Piano piano è migliorato, magari in alcune situazioni ci furono critiche ma si passa anche dagli errori. Lui è migliorato perché gioca in una squadra che ha un’idea di gioco, che esprime la sua qualità. Nel Napoli di Sarri era un giocatore eccezionale, ricorda anche i movimenti di quegli anni. Gli ho visto fare anche recuperi di 50-60 metri, vuol dire che hai la volontà di essere un leader. L’allenatore bravo è quello che sfrutta al massimo le caratteristiche dei suoi giocatori e questo l’ha fatto anche Gattuso, che ha creato anche un rapporto con la squadra. Sia lui che Mancini sono stati bravi nel creare qualcosa di diverso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy