George Floyd, De Laurentiis interviene: “Non possiamo più accettare questo razzismo. Dobbiamo reagire”

di Claudia Vivenzio
Club Napoli, il messaggio per De Laurentiis

L’omicidio di George Floyd – l’uomo nero assassinato dal poliziotto Derek Chauvin – ha scosso il mondo intero. Un episodio simile ha indignato chiunque e tra gli indignati figura anche Aurelio De Laurentiis. Il presidente del Napoli ha espresso la sua ribellione a tali interventi violenti. Il patron invita tutti a ribellarsi e a reagire a tali episodi di brutalità e razzismo.

De Laurentiis sulla vicenda di George Floyd: “È un qualcosa che va oltre!”

Stati Uniti proteste
(Photo by Hollie Adams/Getty Images)

“Black lives matter”, questa la frase che gira da giorni su internet: “Le vite dei neri contano”. Un concetto banale quanto non scontato per alcuni negli Stati Uniti. George Floyd infatti è soltanto l’ultima vittima dei soprusi di alcuni poliziotti neri sui civili neri. Le persone però adesso sono stanche di tale violenza e da giorni protestano per far sì che la giustizia sia fatta.

Così come è stufo Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, che è intervenuto su tale delicatissimo tema su Twitter:

Quello che è successo a Minneapolis con l’omicidio di George Floyd non può essere interpretato solo come un episodio di violenza di uno o più poliziotti. E’ qualcosa che va oltre. Deve far riflettere tutti, non solo gli americani. La violenza non può e non deve essere mai la soluzione a un problema. Apprezzo che molti calciatori del Napoli abbiano solidarizzato con la protesta che dilaga in tutto il mondo. Non possiamo più accettare episodi di brutalità e di razzismo. Dobbiamo reagire

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy