5Difensore
ruud krol

Ruud Krol

  • Nazionalità:Olanda
  • Età:75 (24 febbraio 1949)
  • Altezza:1.84 m
  • Peso:79kg
  • Piede:Ambidestro
  • Valore di mercato: mln

TROFEI VINTI

Eredivisie
6
1969/70, 1971/72. 1972/73, 1976/77, 1978/79, 1979/80
Coppa dei Campioni
3
1970/71, 1971/72, 1972/73
Coppa Intercontinentale
1
1972
Super Coppa Europea
1
1973

PROFILO

Tutto su Ruud Krol, storico difensore della SSC Napoli e della nazionale olandese: biografia, carriera e scheda tecnica.

Ruud Krol, la biografia

Ruud Krol è stato uno dei difensori più forti della storia del calcio. Ha militato per dodici anni nell'Ajax, squadra con cui ha vinto, tra gli altri trofei, sei campionati olandesi e tre Coppe dei Campioni. Successivamente ha giocato brevemente nei Vancouver Whitecaps, poi per quattro anni nel Napoli, prima di chiudere la propria carriera da giocatore al Cannes. Con la nazionale olandese, di cui è stato a lungo capitano, ha partecipato a due europei (1976 e 1980) e a due mondiali (1974 e 1978) divenendo vice-campione del mondo in entrambe le edizioni. Ambidestro, iniziò la sua carriera rivestendo il ruolo di difensore laterale sinistro, vista la concorrenza sul lato destro di Wim Suurbier. Si adattò a giocare a sinistra allenandosi allo scopo per mesi; nel corso della carriera occuperà poi la posizione di difensore centrale e successivamente di libero, di cui divenne uno dei migliori interpreti a livello europeo.

Ruud Krol, la carriera

Ajax

Cresciuto nell'Ajax B, viene portato da Rinus Michels nella squadra titolare nel 1968, entrando in prima squadra sostituendo il partente Theo van Duivenbode subendo però un cambio di posizione per non sovrapporsi con il compagno di squadra Wim Suurbier. Nel 1974 diventa capitano per il ritiro di Piet Keizer. Con gli olandesi giocò per 12 stagioni, esordendo nell'annata 1968-1969: vinse a livello nazionale sei campionati olandesi e quattro Coppe dei Paesi Bassi; in campo internazionale contribuì alla vittoria di tre Coppe dei Campioni consecutive, giocando le finali del 1972 e del 1973 per intero, dopo essere stato costretto a saltare quella del 1971 a Wembley per infortunio, oltreché due Supercoppe UEFA e una Coppa Intercontinentale. Tra i riconoscimenti personali conseguiti va annoverato il terzo posto nella classifica del Pallone d'oro 1979.

Vancouver Whitecaps

Lasciato l'Ajax approdò in Canada, nel Vancouver Whitecaps, con cui disputò il Campionato NASL giocandovi 16 gare.

Napoli

Dal Canada, nell'estate del 1980, venne prelevato dal Napoli all'inizio in prestito, tramutatosi in acquisto definitivo grazie all'intervento dell'allora DG azzurro Antonio Juliano. Durante la sua permanenza con i partenopei, militanza arrivata alla fine della sua carriera, ma di alto livello, giocò nel ruolo di libero pur avendo la possibilità di spingersi in attacco, su decisione dell'allora allenatore partenopeo Rino Marchesi. Il suo arrivo fu accolto con entusiasmo portando a un aumento del numero di abbonamenti. nel suo primo anno in Italia (1980/81) raggiunse con il Napoli il terzo posto in classifica, sfiorando lo scudetto. Nello stesso campionato segnò anche il suo unico gol in maglia azzurra, all'85º minuto nella partita Brescia-Napoli finita 1-2 per i partenopei. A conferma dell'ottima stagione disputata si aggiudicò il Guerin d'oro. Nella stagione successiva la squadra chiuse il campionato al quarto posto. Nelle successive due stagioni, anche a causa di molti avvicendamenti in panchina, la squadra partenopea lottò solo per la salvezza e, alla fine della travagliata stagione 1983/84, Krol lasciò il Napoli, provato da un infortunio al menisco subito nei primi mesi del 1983 e da continui problemi fisici che gli fecero saltare numerose gare.

Cannes

Vittima di problemi al menisco, lasciò Napoli chiudendo la sua carriera da calciatore nel Cannes, nella seconda divisione francese.

La nazionale

Difensore della nazionale olandese ai tempi di Johan Cruijff, fu tra i protagonisti della squadra che, grazie al cosiddetto calcio totale, arrivò alla finale del Mondiale 1974 e che, pur sconfitta dalla Germania Ovest, rivoluzionò il modo di giocare al calcio in Europa. Esordì con gli orange nell'aprile 1969, nell'amichevole persa per 0-1 contro l'Inghilterra. Nel giro di tre anni divenne titolare fisso della nazionale e segnò la sua prima rete nell'amichevole contro l'Austria del marzo 1974. Convocato per il Mondiale 1974, fu protagonista di una sfortunata quanto ininfluente autorete a favore della Bulgaria nell'ultimo incontro della prima fase a gironi; per altro si riscattò immediatamente segnando contro l'Argentina nell'incontro successivo, prima partita della seconda fase a gironi; fu titolare fisso in tutti gli incontri della sua nazionale. Fu per la prima volta capitano della nazionale nell'amichevole contro la Svizzera dell'ottobre 1974; divise questo ruolo con Cruijff, fino al ritiro in nazionale di quest'ultimo, avvenuto nel 1977. Dopo il terzo posto all'Europeo 1976, fu quindi capitano della sua nazionale al Mondiale 1978: ancora una volta i Paesi Bassi arrivarono in finale, perdendo contro l'Argentina. Nel maggio 1979, affrontando l'Argentina in un'amichevole celebrativa dei 75 anni della FIFA pareggiata per 0-0, supera il record di Puck van Heel, che dal 1937 guidava la classifica di presenze con la nazionale olandese; tale primato gli fu tolto da Aron Winter nel giugno 2000. Nel febbraio 1983 scese in campo per l'ultima volta con la maglia degli Orange, in una partita persa per 1-0 contro la Spagna valida per le qualificazioni all'Europeo 1984. Totalizzò 83 presenze in nazionale, siglando 4 reti.

Dopo il ritiro

Si dedicò all'attività di allenatore, cominciando con i belgi del Mechelen, che diresse per una stagione. Guidò poi gli svizzeri del Servette, sempre per una stagione. Passò quindi in Egitto, dove diresse lo Zamalek per cinque stagioni e la nazionale egiziana per la Coppa d'Africa 1996. Tra il 2000 e il 2002 fu vice allenatore di Louis van Gaal nella nazionale olandese. Nel dicembre 2001 ritorna all'Ajax nelle vesti di vice allenatore di Ronald Koeman. Nel febbraio 2005 viene nominato allenatore ad interim insieme a Tonny Bruins Slot dopo le dimissioni di Koeman. Il 14 marzo la dirigenza dell'Ajax nomina come allenatore Danny Blind e Ruud ritorna nel ruolo di vice. Il 23 maggio con il cambio guida dei lancieri lascia anche lui il suo ruolo. Nel giugno 2006 viene nominato tecnico dell'Ajaccio nella seconda serie francese. Nel maggio 2007 decide di porre fine alla collaborazione, costata anche la sconfitta per 3-0 contro il Niort nell'ultima partita di campionato. Il 13 agosto viene nominato allenatore del Zamalek. Nel giugno 2008 si dimette dal club egiziano dopo aver vinto la Coppa d'Egitto e piazzandosi al terzo posto in campionato a 17 punti dai rivali storici dell'Al-Ahly, che si trovano in vetta alla classifica. Tra il 2008 e il 2011 allenò i sudafricani degli Orlando Pirates. Nel 2012 ha allenato i tunisini del Club Sportif Sfaxien. È stato, altresì, selezionatore della nazionale tunisina anche se per soli due mesi, guidando la nazionale solo nelle due partite contro il Camerun, valide per i turno di play-off delle qualificazioni africane al Mondiale 2014. Nel gennaio 2014 viene nominato allenatore dell'Espérance Sportive de Tunis, altro club tunisino dopo l’esperienza al Club Sportif Sfaxien: malgrado la conquista del campionato locale, viene esonerato nel maggio 2014 perché la squadra perde due gare di seguito nella Champions League africana. Nel giugno 2015 viene nominato allenatore della squadra marocchina del Raja Casablanca. Nel novembre dello stesso anno viene però esonerato, dopo un duro comunicato sulla sua gestione della squadra e rapporti tesi con i giocatori. Nel gennaio 2016 passa al Club Africain in Tunisia. Chiude la carriera ritornando al Club Sportif Sfaxien, sempre nel paese nordafricano, nella stagione 2018/19.

Altri trofei

Da calciatore

  • Coppa dei Paesi Bassi: 4 (1969/70, 1970/71, 1971/72, 1978/79)
  • Da allenatore

  • Coppa dei Campioni d'Africa: 1 (1996)
  • Coppa d'Egitto: 1 (2007/08)
  • Coppa del Sudafrica: 1 (2010/11)
  • Campionato tunisino: 2 (2012/13, 2013/14)
  • CARRIERA CLUB

    StagioneSquadra
    Campionato
    CompPresReti
    Coppe Nazionali
    CompPresReti
    Coppe Continentali
    CompPresReti
    Altre Coppe
    CompPresReti
    Totali
    PresReti
    1968/69AjaxED10CC10
    1969/70AjaxED342CO50CF100492
    1970/71AjaxED242CO40CC70352
    1971/72AjaxED330CO50CC90470
    1972/73AjaxED343CO10CC71CI/SU40464
    1973/74AjaxED343CO40CC20SU20423
    1974/75AjaxED271CO10CU61342
    1975/76AjaxED313CO30CU60403
    1976/77AjaxED331CU21352
    1977/78AjaxED342CO70CC60472
    1978/79AjaxED242CO50CU60352
    1979/80AjaxED334CO60CC74468
    1980Vancouver WhitecapsNASL140140
    1980/81NapoliA291291
    1981/82NapoliA270CI60CU10340
    1982/83NapoliA300CI70CU40410
    1983/84NapoliA210CI210
    1984/85CannesD2340CF30370
    1985/86CannesD2290290

    ALTRE NOTIZIE

    Nessun Elemento Trovato
    Redazione