Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

europa league

Anche il Leicester decimato, Rodgers: “Sette calciatori non sono partiti per Napoli”

LEICESTER, ENGLAND - AUGUST 04: Brendan Rodgers, Manager of Leicester City applauds fans during a Pre Season Friendly match between Leicester City and Villarreal CF at The King Power Stadium on August 04, 2021 in Leicester, England. (Photo by Alex Pantling/Getty Images)

Brendan Rodgers, allenatore del Leicester, è intervenuto in conferenza stampa

Francesco Melluccio

Brendan Rodgers, allenatore del LeicesterCity, è intervenuto in conferenza stampa al Maradona per parlare della sfida di domani con il Napoli, decisiva per il passaggio del girone di EuropaLeague. Azzurri costretti a vincere, mentre gli inglesi, primi al momento, potrebbero passare anche con un pareggio.

Le parole di Brendan Rodgers in conferenza stampa pre Napoli-Leicester

 (Photo by Michael Regan/Getty Images)

Di seguito le parole in conferenza stampa di Brendan Rodgers, allenatore del Leicester, alla vigilia della sfida con il Napolial Maradona.

"Abbiamo diversi problemi, sette calciatori non sono potuti partire per Napoli. Tielemans si è allenato ed è disponibile per domani. Ci sono altri calciatori le cui condizioni non sono ottimali, ma sono sicuro che potremo fare una buona partita.

E' successo tutto all'improvviso, i casi sono tanti e viaggiando all'estero dobbiamo rispettare le regole. Domani vedrete chi non è potuto venire con noi. Al momento penso solo al Napoli. Alla partita successiva, che è importante, penseremo dopo. Non abbiamo tutti i calciatori in forma, ma bisogna pensare una partita per volta.

Sappiamo che il destino è nelle nostre mani, abbiamo fiducia nei nostri mezzi. Potremmo vincere e finire il girone in testa, ma l'importante è non perdere. Sappiamo che di fronte abbiamo un avversario forte che sta facendo bene anche in campionato, non vediamo l'ora di giocarci questa partita. Dobbiamo pensare a migliorare e fare il massimo in campo.

Abbiamo provato alcune cose con i ragazzi che sono qui. Ci sono alcuni calciatori che non si sentivano bene, potevamo aspettare 24 ore e vedere, ma abbiamo preferito non prendere rischi anche per rispetto del Paese che ci ospita, visto il momento storico che viviamo.

Il girone è complicato, il Napoli ha grande esperienza e rinomata storia. Al momento ha anche un grande manager, ci siamo incrociati quand'era allo Zenit e qui ha fatto un buon lavoro. Ma se giochiamo ai nostri livelli abbiamo buone possibilità di vincere".