Premier League, sì al prolungamento dei contratti in scadenza

Premier League, sì al prolungamento dei contratti in scadenza

di Maria Ferriero, @m_ferriero
Premier League coronavirus

La Premier League ripartirà ma solo dopo il 1 giugno. Una decisione che apre ad un campionato estivo che presenta una necessità ovvero il prolungamento dei contratti. Si tratta di quei casi in cui la scadenza è prevista per 30 giugno del 2020. A tal proposito si sono riuniti i massimi organi del campionato inglese ed è arrivata la decisione favorevole. La decisione è stata annunciato dalla stessa lega calcio inglese tramite il proprio portale online.

Il sì al prolungamento dei contratti

Premier League, sì al prolungamento dei contratti

 

“I club della Premier League hanno concordato all’unanimità di essere autorizzati a stipulare estensioni di contratto a breve termine con giocatori le cui offerte scadono il 30 giugno di quest’anno. La Premier League sta analizzando i percorsi per riprendere la stagione 2019/20 dopo il primo giugno. I club erano preoccupati per la scadenza dei contratti dei giocatori. Pertanto, tutti gli Azionisti hanno concordato che club e giocatori possono reciprocamente concordare di estendere i loro contratti oltre il 30 giugno fino alla fine della stagione.

Richard Masters, Amministratore delegato della Premier League, ha dichiarato: ‘Quello che abbiamo deciso oggi è di garantire, per quanto possibile, che i club completino la stagione con la stessa squadra che avevano a disposizione prima della sospensione della campagna. I giocatori possono estendere i loro contratti oltre il 30 giugno fino alla fine della stagione, ma devono essere concordati da entrambe le parti’.

Club e giocatori avranno ora tempo fino al 23 giugno per concordare le estensioni”.

CLICCA QUI PER I DETTAGLI SUL FOCOLAIO BESIKTAS

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy