Empoli, Ciciretti: “Il pallone mi era mancato, non è stato un bel periodo. Voglio far ricredere un po’ di persone”

Empoli, Ciciretti: “Il pallone mi era mancato, non è stato un bel periodo. Voglio far ricredere un po’ di persone”

di Armando Inneguale, @ArmInne28
Ciciretti, il riscatto Empoli

Amato Ciciretti, calciatore del Napoli girato in prestito all’Empoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni. L’attaccante è uno dei partenti nelle fila azzurre. Il direttore sportivo, Cristiano Giuntoli, oltre ai profili per rinforzare la rosa sta anche cercando di sfoltirla. In uscita c’è anche Lorenzo Tonelli. Il difensore, seguito dalla Sampdoria, nelle ultime ore sta ricevendo anche la corte della SPAL.

Di seguito le parole dell’attaccante sul trasferimento all’Empoli, sulla condizione fisica e sulla voglia di rivalsa. L’ultimo periodo al Napoli, infatti, non è stato positivo per lui.

LE PAROLE DI CICIRETTI

EMPOLI, ITALY – FEBRUARY 17: Giovanni Di Lorenzo of Empoli FC battles for the ball with Amato Ciciretti of Parma Calcio during the serie B match between FC Empoli and Parma Calcio at Stadio Carlo Castellani on February 17, 2018 in Empoli, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

“Trovate un giocatore più maturo, che sta bene fisicamente, anche se manca un po’ di ritmo ma è normale. Ho scritto su Instagram che il pallone mi era mancato perché sono stato sei mesi fuori e ora voglio sfruttare questa chance. Non è stato un bel periodo, ma spero di essermelo lasciato alle spalle. Ho sempre giocato sia sulla trequarti che sulla fascia, in attacco, posso fare tutti i ruoli che mi chiede il mister. Questo è un lavoro, ma anche un gioco. Non mi ha spaventato questa situazione, l’Empoli ha una storia e sa come affrontare le difficoltà. Io ho voglia di far bene e di far ricredere un po’ di persone”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy